Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Giu 02, 2020 1549volte

Il 10.000 d'Italia: bene partecipazione e risultati

Francesca Tommasi e Stefano La Rosa, hanno fatto registrare le migliori prestazioni Francesca Tommasi e Stefano La Rosa, hanno fatto registrare le migliori prestazioni Fidal

Sarà che bisogna accontentarci, in mancanza di gare vere, ma è stato davvero buono il lavoro svolto da Luca Tocco nel mettere in piedi un 10.000 che ha visto un’alta quantità e qualità partecipativa; un’idea nata dal suo gruppo sportivo, Alpi Apuane, ma da lui portata avanti e perfezionata come meglio credo non si potesse fare. Interessante, anche se leggermente più complicato per chi voleva partecipare, il meccanismo di verifica dei risultati (tramite Strava o Garmin Connect). Erano 953 gli iscritti, tanti gli atleti forti, basti vedere i tempi realizzati.

La prova è formalmente chiusa, ma diversi non hanno ancora fatto pervenire i propri risultati, pertanto si deve parlare di classifiche ufficiose attorno alle quali, dopo l'organizzazione vera e propria, stanno lavorando Luca Tocco e Marco Mazzei; interessante quest’ultimo, un giovane 23enne che in tempi di coronavirus ha trovato il modo di laurearsi in informatica. E non corre nemmeno piano, gira le mezze maratone a 3’30/km di media e promette di migliorare.

In campo maschile prevale Stefano La Rosa, col tempo di 29:26, a breve distanza Eyob Faniel (29:33), chiude il virtuale podio Luca Parisi (29:55). Quindi i primi tre hanno corso sotto 3’/km, ma anche i primi 10 sotto 31 minuti, non male davvero. Spicca un M40, Salvatore Gambino, che con 30:59 registra il nono tempo.

Tra le donne davvero ragguardevole la prestazione di Francesca Tommasi, categoria promesse (classe 1998); chiude col miglior tempo in 33:04; segue Giovanna Epis (33:35) e l’evergreen Valeria Straneo; alla faccia dei suoi 44 anni corre i 10.000 metri alla media di 3’35/km (34:05 il tempo finale).

Assente Sara Dossena per una tendinite anche tra le donne non sono comunque mancati nomi e prestazioni di rilievo (Collinge, Giomi, Incerti, Montrone).  

Alcuni atleti hanno scelto la pista per il proprio test, magari perché inserito nel contesto del loro programma. Si auspica che i tempi riportati, ed eventuali aggiustamenti, siano riferiti ai 25 giri, perché tanti (e completi) devono essere per fare 10.000 metri. Mi rifiuto di pensare che qualcuno abbia dato retta al proprio GPS, che notoriamente regala diversi metri, diciamo almeno 200-300 su questa distanza. Invece sono certo che, a supporto della regolarità della prova, Luca Tocco & C. abbiano ben verificato questa cosa.  Ringrazio pubblicamente Francesca Tommasi, per avere lei stessa precisato questa anomalia nel contesto di un nostro scambio di opinioni in merito (per chiarezza, il suo 33:05 corrisponde realmente a 10.000 metri) . Al suo esordio su questa distanza, ha corso peraltro nel contesto di un allenamento piuttosto impegnativo, dando prova di essere davvero forte anche nel mezzofondo più lungo che c’è. Da evidenziare che è già forte nei 3.000 metri (9:33) e 5.000 (15:44). Una bella promessa, di categoria e di fatto.

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina