×

Errore

required type
Stampa questa pagina
Mag 16, 2021 Ombretta Riboldi – Anna Marella (Daini Carate Brianza) 656volte

Una bottiglia di Chianti per rifarsi delle tante salite

Daniela - Ombretta - Anna Daniela - Ombretta - Anna Roberto Mandelli

Radda in Chianti, 15 maggio - Oggi dopo tanto tempo ci si rimette un pettorale.
Distanza scelta 42km, la nostra amata REGINA, ma inserita in un fantastico Chianti Ultra Trail dalla distanza massima di 73 km e altre più fattibili di 15 e 20 km, con quasi un migliaio di partecipanti che hanno riempito questa graziosa cittadina appollaiata in cima a un colle.

Percorso mozzafiato, scandito da salite discese e… salite salite salite. A noi maratonete sono toccati 1400 metri da salire e discendere (ma gli ultimi 3 km erano la salita più dura!), per chi ha corso i 73 km c’erano 2700 metri verticali.
Un ottimo battesimo per chi per mesi ha corso non più di 30 km. Ombretta 48^ (e quarta donna) in 4.23:26, Anna 94^ in 4.55:18: su 269 classificati, regolati là davanti da Patrizio Curti (3.17:13) e la spagnola Angels Llobera (4.01:27) molto davanti alla seconda Giulia Petreni (4.16:00).
Ottima organizzazione e solito grande spirito dei toscani!

Io e Anna come premio finale ‘autogestito’ ci siamo sciroppata un'ottima bottiglia di Chianti. Ma poi siamo tornate in zona traguardo per festeggiare la più forte di noi, Daniela Viccari (Bergamo Stars), partita un’ora prima (alle 6 di mattina) e giunta poco dopo le cinque della sera, 162^ assoluta in 11.19:56, lasciandosi dietro quasi 80 concorrenti (236 i classificati) in una gara vinta da Luca Manfredi Negri in 6.21:30 e, tra noi donne, da Giulia Vinco in 8.01:29.

Adesso che si ricomincia, arrivederci a presto!

Radda-in-Chianti-Ultra-Trail

 

 

Informazioni aggiuntive

Fonte Classifica: Endu