Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Lug 18, 2021 Roberto Matteucci 680volte

Al Miglio di Lonato (BS) due record italiani, quasi tre

La partenza della serie elite donne La partenza della serie elite donne Foto: R. Matteucci

La 22^ edizione del Miglio di Lonato, gara tradizionalmente organizzata nel centro storico della cittadina in riva al Lago di Garda, sabato 17/7 trasloca a Brescia in occasione della quinta tappa del Club del Miglio 2021, ospite del nuovissimo centro sportivo Sanpolino. La scelta, dettata dalle necessità di garantire l'applicazione in maniera rigorosa dei protocolli federali anti-Covid, si è rivelata vincente in virtù degli ampi spazi disponibili, a partire dai numerosi parcheggi tutto attorno al centro sportivo che hanno consentito ai circa 200 atleti presenti, inclusi i partecipanti ad alcuni concorsi di salto, nonché ai loro accompagnatori, di espletare tutte le formalità e di godersi lo spettacolo delle gare senza creare alcun genere di assembramento.
Subito dopo il preludio costituito dalle prove sui 1000 metri riservati a cadette/i ed allieve/i, hanno preso il via le prove sul miglio per Assoluti e Senior Master. Dapprima tre batterie femminili e successivamente ben nove maschili, per un totale di 160 atleti classificati all'arrivo, hanno vivacizzato il tardo pomeriggio e la serata con gare per lo più combattute, grazie all'accurata preparazione delle serie da parte del Delegato Tecnico del Club del Miglio che con una certosina opera di ricerca negli archivi FIDAL ha stimato ed assegnato un tempo di accredito attendibile agli oltre 100 iscritti che non ne avevano uno ufficiale.
Se il Club del Miglio si sta dimostrando in grado di attrarre numeri di partecipazione di assoluto rilievo in una specialità non prettamente popolare come il mezzofondo su pista, lo deve ad un clima generale decisamente più rilassato rispetto ai Campionati Regionali o Nazionali, nei quali solitamente si sentono di competere solo gli atleti che dedicano alla pista la maggior parte delle proprie attenzioni. Peraltro, anche dal punto di vista qualitativo a Brescia si sono visti risultati di grande valore.
In campo femminile le prime tre classificate, sono state nell'ordine: Viola Taietti (SF - Atletica Bergamo 1959 Orio Center), Chiara Stefani (JF - Corrintime) ed Anna Castellani (AF - Atletica Rezzato). Inserite nella serie più veloce hanno tutte corso sotto la barriera dei 5'20" che rappresenta comunque un livello decisamente interessante. In campo maschile invece si è assistito a dei veri e propri fuochi d'artificio, con ben tre MPI di categoria frantumate: se il miglior tempo assoluto, ossia il 4'22''62 con il quale Salvatore Gambino (SM40 - DK Runners) ha regolato il giovanissimo Carlo Bedin (JM -Team A Lombardia) autore di un validissimo 4'25"04, non è il nuovo primato di categoria, dipende solo dal fatto che quello attuale è nelle mani di un "mostro" come Davide Raineri, primatista del mondo SM45 (e comunque dista appena tre secondi...).
Invece, il decano Pietro Ferrari (SM85 - Road Runner Club Milano) ha dato una bella limata al proprio fresco record, conquistato appena un mese fa a Carate, portandolo a 12'23''76 e dopo di lui ha ottenuto il primato anche Mauro Pregnolato (SM55 - Forti e Liberi Monza 1878) con 4'52"14, infrangendo per la prima volta nella storia della categoria il muro dei 5'. Anche Hassan El Azzouzi (SM50 - Virtus Castenedolo) con uno strepitoso 4'37''70, circa 7'' meglio della precedente MPI avrebbe ottenuto analoga soddisfazione, ma purtroppo la sua pratica per ottenere la cittadinanza italiana non è ancora giunta a conclusione. Per il momento si deve accontentare del primato di categoria del "Club" che comunque non è poca cosa visto che parliamo di un circuito attivo dal 2003 . Tutti i risultati della riunione li trovate qui.
Grande la soddisfazione dell'Atletica Lonato e soprattutto del deus ex machina dell'intera manifestazione, Stefano Avigo, per l'ottima riuscita del meeting, che ha visto premiare i notevoli sforzi organizzativi, senza dimenticare il prezioso supporto di alcune aziende locali, del Comitato Provinciale FIDAL Brescia e del Gruppo Giudici Gare.
Dopo questa sbornia di successi, il Club ed il suo patron Fulvio Frazzei si prendono sei settimane di meritate vacanze e danno appuntamento a tutti gli aficionados per la sesta tappa, il 2° Trofeo Don Kenia Run del 4 settembre sulla rinnovata pista dell'Arena Civica, a Milano: si annunciano per l'occasione grandi nomi dell'atletica azzurra, reduci da Tokio e importanti atleti stranieri, per un meeting che avrà lo standing di "internazionale" e promette una serata di mezzofondo stellare sotto il cielo meneghino, si spera sereno per l'occasione.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina