Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Set 03, 2021 454volte

Paralimpiadi Tokio: Ndiaga Deng conquista la prima medaglia azzurra nella corsa!

Ndiaga Dieng dopo il bronzo agli europei a Bydgoszcz (Polonia) lo scorso giugno Ndiaga Dieng dopo il bronzo agli europei a Bydgoszcz (Polonia) lo scorso giugno Foto: www.viverecivitanova.it

Il fiume di medaglie che arriva dalle Paralimpiadi di Tokio non può che farci felici, ma fino a ieri, malgrado avessimo superato tutti i record precedenti in termini di nostri atleti sul podio, dall'atletica leggera erano arrivate poche soddisfazioni. Nessuna dalla corsa. A colmare questa lacuna è stato Ndiaga Deng che con una gara accorta ha conquistato il bronzo sui 1500 metri categoria T20, bissando così il terzo posto ottenuto nella stessa gara agli europei in Polonia dello scorso giugno. Originario del Senegal, è nato a Dakar il 17/7/1999, Ndiaga è tesserato per l’A.S. Anthropos Civitanova Marche ed ha scoperto l'atletica dopo aver provato altre discipline. Attualmente è tra i più forti atleti della sua categoria, detenendo i record mondiali indoor sugli 800 (1'52"96) e 1500 (3'55"34) oltre ai primati nazionali all'aperto sulle stesse distanze.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

 

 

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina