Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 21, 2021 1913volte

Modugno (BA) - 6^ Natale in Corsa, trionfano Roselli e Labani

La partenza La partenza Foto Roberto Annoscia

19 Dicembre - Le lacrime di gioia versate durante i saluti finali da Mimmo Caporusso, presidente de La Pietra Modugno, società organizzatrice dell’evento, restano il simbolo della pregevole manifestazione messa in piedi da un gruppo semplice, che continua a mettersi in gioco per il gusto di dar vita ad eventi senza alcun fine di lucro, ma solo ed esclusivamente per il piacere di stare insieme, fare sport, divertirsi e socializzare.
Per Mimmo il presidente, affetto dal Parkinson, lo sport e il suo gruppo sono linfa vitale, sono la vera medicina per affrontare la vita di ogni giorno, con tutte le sue difficoltà. E, davvero commovente, è stato l’abbraccio sul palco tra lui e Nicola Petranca, atleta della DOF Turi, affetto dallo stesso male, uniti nel farsi forza.

La Natale in Corsa è tornata dopo lo stop del 2020 causa pandemia, lasciando la solita e centralissima Piazza Sedile, spostandosi negli spazi più ampi di via Giovanni Verga, nei pressi dell’ingresso del Parco Padre Pio.

Nuovo anche il tracciato di 9400 metri, che dopo il giro iniziale intorno al suddetto parco, ha portato gli atleti nel boschetto di Balsignano, regalando ai podisti tratti trail in natura, con numerosi cambi di pendenza e un rilevante “scendi-sali”, che pur mettendo un po’ in riserva le energie, è stato davvero apprezzato dai protagonisti, realmente incantati dalla bellezza e dalla particolarità del percorso.

Apprezzata anche la quota di iscrizione di soli cinque euro, senza il tradizionale pacco gara, ma in compenso con un buon sacco ristoro finale colmo di frutta. A disposizione degli atleti c’erano i bagni del parco, costantemente pulitissimi. Pregevole anche l’orario di partenza, le 9.00, per liberare in anticipo la città e gli stessi corridori per le incombenze delle imminenti festività.

Giornata fredda, a tratti illuminata dal sole e che solo per un attimo ha visto il cielo coperto di nuvole, poi prontamente diradatesi, convinte anche loro di non rovinare la festa.

A presentare la manifestazione Giuseppe Zambetta, socio organizzatore, che se l’è ben cavata, pur non svolgendo abitualmente tale funzione, risultando molto presente nel citare tutti i team, nell’invitare gli atleti a partecipare al riscaldamento fitness condotto da Mariangela Menchise, nel citare le fasi più rilevanti degli arrivi e nel condurre a ritmo continuo (qui coadiuvato dalla moglie Daniela Epifania) la cerimonia di premiazione.

La gara è vissuta sul dominio pressoché totale di Giancarlo Roselli, ventenne atleta dell’Aden Exprivia Molfetta, che è giunto in perfetta solitudine, tagliando il traguardo in 31:03. Più combattuta la lotta per gli altri due gradini del podio: Michele Uva (Free Runners Molfetta) che ha portato il ritmo per l’intero percorso, è stato superato negli ultimissimi metri dal “compagno di viaggio” Simone Gensano (Atletica Pro Canosa). Simone ha così chiuso in seconda posizione in 32:35, dedicando la prestazione al suo Papà; a soli 5 secondi è arrivato Michele, sempre e comunque pacato.        

L’esuberante Francesco Marotti (Amatori Atletica Acquaviva) ha conquistato la quarta posizione in 32:43, precedendo la rivelazione 2021, Giuseppe Scarci (Smart Runners Gravina), quinto in 32:57, e il capace Vito Pavone (Don Milani Mottola), sesto in 33:04. Bravissimo, Andrea Quarto (Running Cassano Venti18) è settimo in 33:17, inseguito da quei due splendidi ragazzini cinquantenni, Carl Victor Rice (DOF Amatori Turi) e Michele Cassano (Barletta Sportiva), al traguardo rispettivamente ottavo e nono in 33:34 e 33:28. A chiudere la top ten maschile, l’indomabile Antonio Francolino (Dynamyk Palo del Colle), decimo in 33:39.

Tra le donne, netta affermazione per Soumiya Labani (Amatori Atletica Acquaviva), un'apparizione ai Giochi Olimpici con la maglia del Marocco, ma oramai da tempo cittadina italiana, che conclude in 37:09, affiancata dal marito El Houcine Zaid, per anni maratoneta di ottimo livello.

Acquaviva anche al secondo posto con la decisa Damiana Monfreda, giunta in 37:37; staccata, ma ottima terza, Silvana Iania (Free Runners Molfetta), in 39:44.
L’instancabile Maddalena Carella (La Fenice Casamassima) è quarta in 41:27, seguita dall’attiva Daniela Tarallo (Sport Center Bari), quinta in 42:32, dalla coriacea Stefania Manco (Strarunners Bari), sesta in 42:51, e dalla “mammina volante” Lorenza Verdura ((Gravina Festina Lente!), settima in 42:55. Notevole ottavo posto per Francesca Marra (Correre per Sempre Turi) in 43:18, davanti all’energica Lucia Semeraro (Ostuni Runner’s), nona in 43:24, e alla tenace Carmen Albani (Atletica Polignano), decima in 43:39.

376 iscritti provenienti da 80 società, per 341 arrivati in rappresentanza di 78 team, tra cui si è imposta la Strarunners Bari con 27 finishers, conquistando anche il titolo di Campione provinciale 2020. Secondo posto per la DOF Amatori Turi (che in questa sede ha anche rinnovato il consiglio direttivo), con 16, terzo per la Barletta Sportiva con 15.

Sono da aggiungere un'ottantina di atleti cosiddetti "liberi".  

Tracciato, come già detto, affascinante e soprattutto blindato al traffico fino ai due ultimi concorrenti, la coppia padre-figlia, Vincenzo e Antonella Mirizzi, arrivati nel bel mezzo della cerimonia di premiazione in 1h45:09, con l’incredibile papà SM85 subito chiamato a ritirare il premio. 

Cerimonia di premiazione, che ha visto salire sul palco-podio subito i due vincitori, Roselli e Labani, per poi proseguire con tutti i podi della varie categorie per fasce di età, con consegna di confezioni natalizie per tutti.

Nel pomeriggio la diffusione sui social di una classifica 'impossibile' pubblicata sul sito Fidal, che ha fatto pensare di essere a Carnevale (dove ogni scherzo vale) più che a Natale, ma che poi, correttamente ripubblicata, ha riportato tutti in pace alla propria posizione e prestazione.

Con il cuore già buono per l’imminente festività e soddisfatti per l’ennesima buona riuscita dell’odierna manifestazione, non ci resta che augurare un buon Natale a tutti, denso di salute, umiltà e lealtà.

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina