Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Feb 22, 2022 1076volte

Canosa di Puglia (BT) - 1° Cross Campi Diomedei, ottimo debutto

Partenza della 4^ serie Partenza della 4^ serie Foto Roberto Annoscia

20 Febbraio - Non poteva debuttare meglio il Cross Campi Diomedei dando vita al campionato regionale master individuale e di società e al campionato provinciale giovanile individuale. Ma, soprattutto, regalando ai partecipanti un ottimo percorso di 2 chilometri, diviso tra la ditta Paradiso e il vivaio Caporale, sostanzialmente veloce e pianeggiante (con una sola salitella a circa metà distanza), divertente con le sue curve, ben delineato e tracciato, con tratti su prato, accuratamente delimitato da paletti protetti da balle di fieno e nastro addirittura ricoperto per evitare sfregamenti ed abrasioni.

Il tutto poco fuori Canosa di Puglia, con l’organizzazione dell’Atletica Pro Canosa, del presidente Giuseppe Tomaselli, ma con i “padroni di casa” Michele Paradiso e Mimmo Caporale a dar vita al loro sogno, il sogno di vedere correre nelle strade del loro lavoro quotidiano. 

Vasta la zona parcheggio, immediata la consegna di pettorali, chip e bottiglia di pregiato vino locale e via, dopo il controllo di temperatura, green pass e braccialetto distintivo al polso, a prepararsi per le varie partenze, come da programma delle tante serie.

A curare classifiche, passaggi e tempi gara, la preziosa opera di Icron, sempre preciso e ultra-professionale, garantendo a tutti l’esatto crono e la corretta posizione in classifica.

La presentazione è affidata a Paolo Liuzzi, la voce delle gare pugliesi, sempre preparato e sempre capace di tenere ottimamente vivo l’interesse degli spettatori, dando al contempo carica e rilievo a tutti gli atleti.

Il programma comincia con la serie femminile riservata alle over 60: dopo il passaggio alla call room, ne arrivano undici al traguardo sulla distanza dei 3 chilometri. Vince serie e titolo SF 60 la salentina Gabriella Stea (Atletica Gallipoli), che chiude in 14:04, davanti all’eterna Alessandra Camassa (Top Runner Lecce), seconda in 14:28, e a Grazia De Corato (Atletica Pro Canosa), terza in 14:58.

Quasi immediato il via della seconda serie, sulla distanza dei 4 chilometri, riservata alle restanti categorie femminili e agli uomini over 60. Gran bella gara, con la vittoria appannaggio del perugino della Dynamyk Palo del Colle, Maurizio Vagnoli, che s’impone in 15:03, davanti a Mauro Grande (Pedone Riccardi Bisceglie), secondo in 15:40, e a Francesco Leone (Bitonto Runners), terzo in 15:56. 63 gli uomini al traguardo, cui si aggiungono le 49 donne, tra le quali trionfa Soumiya Labani (Amatori Atletica Acquaviva), in 15:28, davanti a Raffaella Filannino (Daunia Running San Severo), seconda in 16:17, e a Rosa Luchena (Giovani Atleti Bari), terza in 16:27.

E’ il turno degli uomini, categorie SM 50-55, con 59 finisher, 6 i chilometri, dove va a vincere l’altro umbro, ma sempre tesserato per la Dymanyk Palo del Colle, Simone Falomi, in 21:11, dopo un lungo ed appssionante duello con Giovanni Tolino (Daunia Running), secondo in 21:11, seguiti da Domenico Caporale, anch’egli della Dynamyk, terzo in 21:36.

Quarta e ultima serie master, sempre sui 6 chilometri, quella riservata alle categorie dalle 35 alla 45, con 76 arrivati al traguardo. Gara altamente spettacolare, con cambi continui in testa, fino alla supremazia espressa da Pasquale Rutigliano (Bitonto Runners), che vince in 20:02, davanti a due esponenti della Dynamyk Palo, Matteo Notarangelo, secondo in 20:14, e Francesco Quarato, terzo in 20:19.

Per le norme covid, oltre alle partenze con tanto di mascherina indossata, le premiazioni delle varie categorie si svolgono quasi immediatamente dopo la conclusione delle serie: peccato perché ci impedisce di poter fotografare anche questi momenti.  Maglia di campione regionale e trofeo ai primi di ciascuna categoria, medaglia per gli altri due componenti del podio, con gli organizzatori a chiarire che non hanno potuto consegnare i tradizionali cesti alimentari per non violare ogni minima norma antipandemia.

Tra le società, sesto titolo regionale consecutivo per la Dynamyk Fitness di Palo del Colle (1148 punti), davanti alla Daunia Running San Severo (1118), e ai padroni di casa della Pro Canosa (1081).

Al femminile, successo della Tommaso Assi Trani (739 punti), davanti alle padrone di casa della Pro Canosa (735), e alla Barletta Sportiva (626).

Intanto, è già partito lo spettacolo delle gare giovanili, guastate solo dall’invasione di campo “esageratamente apprensiva” dei genitori, ma che rinfrancano lo spirito e regalano gioia di vivere e di muoversi, nella speranza che tutti questi piccoli atleti proseguano negli anni l’attività sportiva.

Tra gli EF5 (10 maschili e 9 femminili), sulla distanza dei 300 metri, vincono Alice Consorte (Atletica Altamura) e Domenico Gadaleta (Olimpia Club Molfetta); tra gli EF8 (600 metri), 31 maschili e 21 femminili,  s’impongono Ginevra Calia (Atletica Altamura) e Giorgio Amendolagine (Fiamma Olimpia Palo); tra gli EF10 (sempre 600 metri), 25 maschili e 25 femminili,  successo di Sofia Franklin (Fiamma Olimpia Palo) e Ludovico Conti (Elite Academy Bari); tra i ragazzi/e (1000 metri), sono primi Stefania Avitto (Fiamma Olimpia Palo) e Antonio Tropea (La Fenice Casamassima); infine, tra i cadetti/e (2000 metri), 14 uomini e 10 donne, vincono Anna Gaia Marsano (Io Corro Bisceglie) e Davide di Bisceglie (Tommaso Assi Trani).

Premiati anche le giovani speranze, la manifestazione è chiusa, tra la soddisfazione generale e i complimenti agli organizzatori.

Manifestazione che da subito, appena al debutto, si dimostra di alto livello, pronta ad ospitare manifestazioni di livello superiore, sfruttando la voglia continua di migliorare degli organizzatori e il fattore determinante che i terreni del tracciato sono di loro proprietà, con la possibilità di variare o di allungare il giro, sfruttando magari anche contesti spettacolari, come il ponte romano posto a breve distanza.

E, complimentandomi con la Pro Canosa, che -vale la pena ricordarlo- ha appena vinto il titolo regionale assoluto di cross con l’aggiunta del neo acquisto Pasquale Selvarolo, per l’ottima riuscita dell’evento, non posso che ricordare il famoso detto che: “Chi ben comincia è…”, rimandando ai prossimi eventi.

Campioni regionali pugliesi master di cross 2022:

SF35 – Silvana Iania (Free Runners Molfetta)

SF40 – Raffaella Filannino (Daunia Running San Severo)

SF45 – Soumiya Labani (Amatori Atletica Acquaviva)

SF50 – Antonella Pellico (Podistica Parabita)

SF55 – Rosa Luchena (Giovani Atleti Bari)

SF60 – Gabriella Stea (Atletica Gallipoli)

SF65 – Alessandra Camassa (Top Runners Lecce)

SF70 – Ornella Croci (Tommaso Assi Trani)

SM35 – Francesco Quarato (Dynamyk Palo del Colle)

SM40 – Pasquale Rutigliano (Bitonto Runners)

SM45 – Matteo Notarangelo (Dynamyk Palo del Colle)

SM50 – Simone Falomi (Dynamyk Palo del Colle)

SM55 – Domenico Caporale (Dynamyk Palo del Colle)

SM60 – Maurizio Vagnoli (Dynamyk Palo del Colle)

SM65 – Mauro Grande (Pedone Riccardi Bisceglie)

SM70 – Michele Petraglia (Dynamyk Palo del Colle)

SM75 – Giuseppe Sciannamea (Atletica Pro Canosa)

SM80 – Leonardo Serena (I Saraceni di Lucera)

SM85 – Vito Colaianni (Atletica Bitritto) 

1 commento

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina