Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 11, 2019 1872volte

Carpi, muore podista travolto da due auto

Kamel in veste ciclistica, nella sua Carpi Kamel in veste ciclistica, nella sua Carpi Profilo Fb - R. Mandelli

11 ottobre - Un'altra vittima della strada nel mondo del podismo: il 56enne Kamel Jellali, corridore tunisino residente a Carpi, intorno alle 19 di ieri sera, giovedì 10 ottobre, è stato urtato su Traversa San Giorgio, alla periferia sud di Carpi, da una Clio Renault, fino a finire nella corsia opposta, cadendo sull’asfalto, dove è stato investito da una Citroen C3. Il pronto intervento di un’ambulanza del 118, con i sanitari che hanno tentato disperatamente di rianimare l'investito, non è servito a salvarlo, infatti l’uomo è purtroppo deceduto.

Sembra che Jellali stesse percorrendo il classico tragitto intorno alla frazione di Santa Croce, che durante l'anno ospita varie competizioni dell'area carpigiana (ma purtroppo anche l'anno scorso era stata teatro dell'investimento mortale di un podista): proveniva da Via Bollitora (cioè dal centro del capoluogo) e, attraversando Traversa San Giorgio al semaforo pedonale, sarebbe entrato nella frazione. Gli agenti indagano ora per capire chi non abbia rispettato il rosso.

Entrambi i conducenti si sono fermati allertando i soccorsi, i veicoli sono stati sottoposti a sequestro penale in attesa di ulteriori indagini.

La grande ex maratoneta Emma Scaunich, che conosce bene i luoghi anche per aver vinto più volte la maratona di Carpi, raccomanda di correre nelle piste ciclabili e, in mancanza, di munirsi, se non proprio di lampade, almeno di catarifrangenti da applicare agli abiti e alle scarpe. Sembra invece che lo sfortunato corridore vestisse un abito scuro.

1 commento

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina