Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mar 18, 2020 6089volte

L'Emilia Romagna vieta l'attività fisica all'aperto

Dopo che nella giornata odierna il T.A.R. della Campania ha respinto il ricorso nei confronti dell'ordinanza del Governatore della regione Vincenzo De Luca, ordinanza che aveva vietato in regione l'attività sportiva ed il passeggio, anche la Regione Emilia Romagna, per mano del suo Presidente Bonaccini, ha emanato un'ordinanza simile che andiamo a pubblicare.
In sintesi viene vietata ogni forma di attività sportiva all'aria aperta, è permesso esclusivamente, in prossimità della propria abitazione, camminare per ragioni di salute e portare fuori gli animali domestici.
La frase "per ragioni di salute" lascia intendere che sia necessario qualcosa che lo attesti, quindi un certificato medico.

SCARICA QUI L'ORDINANZA

Nel pomeriggio, era stato lo stesso Ministro dello Sport Spadafora a preannunciare una stretta sull'attività sportiva all'aperto, ci si aspetta quindi che nelle prossime ore il divieto venga applicato su tutto il suolo nazionale.

5 commenti

  • Link al commento Giovedì, 26 Marzo 2020 12:38 inviato da QUINTO BELLI

    Io sono un ex. maratoneta e da sessant'anni corro e cammino più o meno tutti i giorni ma visto la gravità della situazione non ho avuto nessun problema a sospendere il tutto. Cerco di compensare un poco corricchiando e camminando in casa, nel giardino di casa,e anche le scale sono molto indicate. Quindi io direi che non è la fine del mondo rallentare un po' il tutto. C'è di peggio.

    Rapporto
  • Link al commento Mercoledì, 25 Marzo 2020 10:55 inviato da FULVIO TREVISAN

    Se la prendono col podista che va a correre da solo in campagna o sugli argini e poi scopri che la maggior parte dei contagi avviene nei circoli per anziani e nelle case di riposo portati dai parenti in visita o addirittura dai sanitari a cui non è stato fatto il tampone!

    Rapporto
  • Link al commento Venerdì, 20 Marzo 2020 08:15 inviato da Fabio

    Che danno procuro e chi eventualmente potrei contagiare se corro da solo in aperta campagna????

    Rapporto
  • Link al commento Giovedì, 19 Marzo 2020 11:10 inviato da stefanoo morselli

    Repubblica Bologna e le varie Gazzette locali del gruppo l'Espresso stanno scrivendo che si puo' correre sotto casa, è una sciocchezza abissale.
    Il Resto del Carlino scrive, addirittura, che oltre a correre si puo' anche andare in bicicletta stando vicino a casa.
    Mi chiedo, ma sanno leggere? Ma si rendono conto i direttori che la loro superficialità puo' causare danni alle persone?
    Bonaccini ha emesso un documento poco chiaro, e' evidente, ma porca miseria, prima di scrivere sciocchezze leggi bene, e se non è chiaro informati e nel frattempo stai abbottonato.

    Rapporto
  • Link al commento Maurizio Lorenzini Giovedì, 19 Marzo 2020 00:00 inviato da Maurizio Lorenzini

    Capisco il principio, ce ne faremo una ragione, ma non capisco la differenza tra una passeggiata (peraltro senza indicazioni/suggerimenti che sia limitata nel tempo), oppure una corsa. Gli assembramenti li fanno anche i camminatori, forse anche di più, perché sono meno in affanno rispetto ai podisti.

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina