Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Dic 03, 2020 1413volte

Scivola e precipita per 140 metri: morta la ultrarunner Andrea Huser

La Huser in gara La Huser in gara Foto PD

3 Dicembre - La 46enne svizzera Andrea Huser, ultrarunner plurivittoriosa e conosciutissima, è morta sabato scorso durante il suo allenamento,  molto probabilmente scivolando nel tentativo di attraversare un ruscello ghiacciato, e cadendo per oltre 140 metri.  

Il mortale incidente è avvenuto la mattina presto in altura a Saas-Fee, in Svizzera, nel Vallese: i familiari, non vedendola tornare, hanno allertato le autorità locali, che hanno disposto le ricerche nella zona per mezzo di cani di ricerca e ricognizioni con volo di elicotteri.
Solo nella mattinata inoltrata di domenica, quasi a mezzogiorno, il ritrovamento del corpo, oramai esanime.

Infermiera di professione, la Huser aveva cominciato la sua carriera eccellendo con la mountain bike, vincendo il titolo europeo di Cross country marathon e arrivando quarta nel mondiale nel 2004.

Poi la grande passione per le ultramaratone, con la vittoria dell'Ultra Trail World Tour nel 2017, il successo all’Ultra-Trail Tai Mo Shan di 162 km a Hong Kong sempre nel 2017, ma anche due secondi posti all'Ultra Trail du Mont Blanc nel 2016 e nel 2017, una vittoria all’Eiger Ultra Trail nel 2017 e una alla Lavaredo Ultra Trail nel 2016.

Questi i ricordi di alcuni campioni:

Francesca Canepa: “Una persona che per me è stata davvero speciale, e non è il solito aggettivo che metti per chiunque sia morto (perché non si sa in base a quale legge i morti diventano 'speciali' di default). Andrea no, lei era speciale per me perché dalla prima volta che ci siamo viste ci siamo rispettate, stimate. Lei in più, in meglio, mi ha anche aiutata. Ci sono due persone, in particolare, dietro la mia vittoria all’Ultra. Una è Renato. L’altra è Andrea. A lei ho chiesto consiglio prima della gara, di lei mi fidavo ciecamente perché qualcosa mi faceva essere certa che mi avrebbe detto esattamente cosa dovevo fare, senza invidia, senza tenersi per sé qualcosa che avrebbe potuto aiutarmi. Adesso scopro che non c’è più e non so nemmeno cosa pensare. Ho il vuoto nel cervello”. 

Franco Collé: “Veramente un brutto risveglio questa mattina. Quelle notizie che non vorresti mai leggere! Ciao Andrea. Corri veloce anche da lassù!”. 

Kilian Jornet: "Sono davvero triste sapendo che Andrea Huser è morta. Era una ultrarunner straordinaria, in alcune stagioni aveva corso praticamente in un luogo diverso ogni settimana. Ci mancherai Andrea. Le mie condoglianze alla famiglia e agli amici".

 
What do you want to do ?
New mail

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina