Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Martedì, 15 Dicembre 2020 13:56

La RAI non si smentisce mai...

Che l'atletica e la corsa non fossero particolarmente considerate dalla RAI e dai canali televisivi in genere lo si sa da tempo, a confermarLo arriva la notizia del cambio di palinsesto relativamente alla messa in onda della cronaca della maratona di Reggio Emilia.
Trovare lo spazio per mezz'ora di cronaca di un evento importante come un campionato italiano, è risultato particolarmente difficile, capiamo benissimo quanto sia più importante trovare spazio alle repliche dei match di ""Coppa Campioni" di Milan ed Inter degli anni 60.
La RAI ha fatto sapere che, rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi, la sintesi della Maratona di Reggio Emilia-Campionato Italiano Assoluto, non andrà in onda martedì sera, ma mercoledì 16 dicembre. Appuntamento alle 19.35 e, in replica, alle 23.15 su RaiSport.
Quindi cara Fidal, non lamentarti mi raccomando, e prendi quello che viene...


Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

SERVIZIO FOTOGRAFICO QUI - Reggio Emilia 13 dicembre - Giovanna Epis (C.S. Carabinieri) è la nuova campionessa italiana di maratona, con tanto di personal best (2:28:03, precedente Rotterdam 2019, 2:29:11); vincendo anche la gara assoluta. Seconda la svedese Charlotta Fougberg, anche lei al personale col tempo di 2:28:55 (precedente 2:29:40, Siviglia 2019), terza la ruandese Clementine Mukandanga (2:32:24. Atl. Virtus Lucca).

Al maschile è Giovanni Grano (Atl. Isernia) a portarsi a casa il titolo italiano, al termine di una gara autorevole (terzo assoluto); aggiorna il suo personal best con 2:14:31 (precedente 2:16:02, Francoforte 2019). Secondo posto e nuovo record personale con 2:17:41 per Alessio Terrasi (Pol. Parco Alpi Apuane); precedente 2:19:14 (Ravenna 2018). Terzo Salvatore Gambino, il portacolori della DK Runners, che polverizza letteralmente il suo precedente personale, portandolo da 2:22:24 (Milano 2019) a  2:18:08.


 All’arrivo: Irabaruta, che doveva fare da lepre, ha staccato Nzikwinkunda, che forse ha avuto dei problemi, e va a vincere la gara in 2:12:41. Secondo Nzikwinkunda (2:14:18), terzo Grano che finisce in ottima spinta e va felice a vincere il suo titolo italiano.

Secondo italiano e quinto assoluto Alessio Terrasi (2:17:41), sesto posto per Salvatore Gambino, terzo al podio degli italiani con 2:18:08.



Tra le donne la Epis vince buon vantaggio sulla Fuogberg, 2:28:03 contro 2:28:55. Terzo gradino del podio assoluto per Mukandanga, che arriva molto provata in 2:32:24.

Anna Incerti è vice campionessa italiana col tempo di 2:35:40, terzo gradino del podio per Catherine Bertone (2:39:39).

Come detto sopra, sono stati molti gli atleti che hanno aggiornato il proprio personale, alcuni anche di molto, come Salvatore Gambino e Michele Belluschi: bene Alessio Terrasi, Andrea Astolfi, Francesco Nardone, Massimiliano Milani, Gianfilippo Grillo, David Colgan, Silvano Beatrici, Lorenzo Felici, Luca Quarta, Alessandro Spanu, per quelli arrivati entro 2:29.

Tra le donne, e fino al tempo di arrivo di tre ore: oltre a Giovanna Epis e Charlotta Fougberg, Elisabetta Iavarone, Denise Tappatà e Barbara Bani.  

Bene hanno fatto anche diversi atleti all’esordio: oltre ai due africani classificatisi al primo e secondo posto, Xavier Chevrier, Abdeljabbar Hamouch, Francesco Perri.

 

Ottima l'organizzazione della Tricolore Sport Marathon che, con la collaborazione dell'Amministrazione Comunale ed il sostegno della Regione Emilia Romagna, in 2 settimane ha allestito un percorso di gara veloce, sicuro ed anche spettacolare. 

Una sintesi televisiva del Campionato italiano assoluto di maratona a Reggio Emilia è prevista martedì 15 dicembre MERCOLEDI 16 su RaiSport dalle ore 22.45 alle 23.30.

Ordine d’arrivo Uomini

1 Irabaruta Olivier 2:12:41
2 Nzikwinkunda Onesphore 2:14:18
3 Grano Giovanni 2:14:31
4 Simukeka Jean Baptiste 2:17:33
5 Terrasi Alessio 2:17:41
6 Gambino Salvatore 2:18:08
7 Bona Francesco 2:19:18
8 Astolfi Andrea 2:19:30
9 Chevrier Xavier 2:19:35
10 Ricatti Domenico 2:22:29
11 Nardone Francesco 2:22:49
12 Belluschi Michele 2:23:10
13 Hamouch Abdeljabbar 2:24:18
14 Milani Massimiliano 2:25:39
15 Dalessandro Alessio 2:25:47
16 Grillo Gianfilippo 2:25:49
17 Colgan David 2:26:53
18 Perri Francesco 2:27:27
19 Beatrici Silvano 2:27:53
20 Felici Lorenzo 2:28:51 


Ordine d’arrivo Donne


1 Epis Giovanna 2:28:03
2 Fougberg Charlotta 2:28:55
3 Mukandanga Clementine 2:32:24
4 Incerti Anna 2:35:40
5 Nimbona Elvanie 2:37:00
6 Bertone Catherine 2:39:39
7 Iavarone Elisabetta 2:43:49
8 Tappata' Denise 2:45:57
9 Bani Barbara 2:46:58
10 Sommi Giulia 2:48:33
11 Milanesi Chiara 2:56:53
12 Zilio Anna 2:58:56
13 Freire Maria 3:00:02
14 Proietti Federica 3:00:09
15 Rimonda Francesca 3:02:52
16 Carraro Lisa 3:04:09
17 Piccaluga Giuseppina 3:05:01
18 Costa Maria Rosa 3:10:15
19 Graffiedi Samantha 3:11:04
20 Bergaglio Ilaria 3:11:40

 
What do you want to do ?
New mail

Informazioni aggiuntive

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto
Sabato, 12 Dicembre 2020 14:46

Reggio Emilia: clima e percorso...

12 dicembre - Sabato di preparativi (e di tamponi rapidi per gli atleti) per il campionato italiano assoluto di maratona, che scatta domani, alle ore 9.30, dall’Ente Fiera di Mancasale (Reggio Emilia), sotto la regia organizzativa della Tricolore Sport Marathon e nel rispetto dei protocolli federali anti-Covid.
La manifestazione - chiusa al pubblico - si terrà su un anello da ripetere quattro volte, ricavato all’interno della zona industriale di Mancasale.
Nella foto allegata Anna Incerti e la svedese Charlotta Fougberg assieme al personale medico e sanitario in servizio al quartier generale dell’Ente Fiera.

Iscritti
Qualche defezione negli ultimi giorni, con il numero di partecipanti che si attesta attorno a quota 120 partecipanti. Le due starting list che trovate nel pezzo dedicato sono la “fotografia” di venerdì pomeriggio e non è da escludere qualche ulteriore sorpresa: è il caso ad esempio di Christian Jocher e Mohamed Hajjy nella gara maschile, e di Laura Pieretti e Ivana Iozzia nella gara femminile, che compaiono negli elenchi, ma non saranno al via.

Sin qui abbiamo riportato il testo del comunicato stampa appena ricevuto, a cui Podisti.Net va ad aggiungere qualche succulenta "velina".

Salami apripista
A fare da apripista pare sia prevista la presenza in bicicletta di Marco Najbe Salami, l'atleta già tre volte campione italiano Assoluto Indoor su 1500 e 3000 che ha vestito la maglia azzurra in diverse occasioni; vive a Reggiolo, pochi chilometri da Reggio Emilia, lo stesso paese nel quale ha sede www.podisti.net.

Percorso
Il comitato organizzatore ha preferito non divulgare preventivamente il percorso onde evitare di favorire l'arrivo di pubblico, ricordiamo che possono accedere al campo di gara solo gli atleti, i giudici e le persone accreditate. Possiamo dire però che i 10 chilometri abbondanti del percorso, da replicare 4 volte, sono caratterizzati da un'unica seppur modesta difficoltà altimetrica, cioè un cavalcavia stradale lungo ma non particolarmente impegnativo.

IN TV
Una sintesi televisiva del Campionato italiano assoluto di maratona a Reggio Emilia è prevista martedì 15 dicembre su RaiSport dalle ore 22.45 alle 23.30.

QUALCOSA IN DIRETTA
Sulle pagine FACEBOOK di www.podisti.net pubblicheremo in diretta gli aggiornamenti sulla gara.

Clima

La giornata di domenica sarà caratterizzata da un cielo coperto ma non sono previste piogge, la temperatura alle 09.30 è prevista di 4°C ed arriverà a 7°C alle 12.00.



In attesa della gara eccoti tutti i servizi fotografici di Podisti.Net dal 2005 al 2019, una storia che si ripete ogni anno.

Qui le foto 2019 - LINK
Qui le foto 2018 - LINK
Qui le foto 2017 - LINK
Qui le foto 2016 - LINK 
Qui le foto 2015 - LINK
Qui le foto 2014 - LINK 
Qui le foto 2013 - LINK
Qui le foto 2012 - LINK
Qui le foto 2011 - LINK
Qui le foto 2010 - LINK
Qui le foto 2009 - LINK
Qui le foto 2008 - LINK
Qui le foto 2007 - LINK
Qui le foto 2006 - LINK 
Qui le foto 2005 - LINK

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

IN TV - Una sintesi televisiva del Campionato italiano assoluto di maratona a Reggio Emilia è prevista martedì 15 dicembre su RaiSport dalle ore 22.45 alle 23.30.

Reggio Emilia, 10 dicembre 2020 - Si è tenuta questa mattina, a distanza, la conferenza stampa di presentazione della Maratona di Reggio, una versione Special Edition perché riservata agli atleti in possesso di determinati tempi di accredito. Valevole quale campionato di specialità, vedrà al via domenica 13 dicembre i migliori interpreti della maratona.

Presenti le autorità locali nella persona del sindaco di Reggio Emilia, Luca Vacchi, e l’assessore allo sport, Raffaella Curioni; per quanto riguarda la federazione il presidente di Fidal Emilia Romagna, Marco Benati. 

Il presidente della Tricolore Sport Marathon, Paolo Manelli, ha presentato la manifestazione soffermandosi su alcuni aspetti peculiari. Innanzi tutto la sicurezza, testimoniata dalla scelta del percorso: quattro giri di uguale distanza nel Parco Industriale di Mancasale, con la sede logistica presso la Fiera di Reggio Emilia. Effettuazione della prova tampone veloce, nonostante non sia specificamente richiesto dalle norme federali. Atleti tutti situati presso alberghi dedicati, allo scopo di creare un’adeguata “bolla” di contenimento.

Tutto ciò è stato possibile, come ha più volte rimarcato, grazie alla collaborazione di tutti. Non meno importante l’iniziativa della maratona a distanza, a Paolo Manelli non piace chiamarla virtuale, perché si deve correre per davvero. Oltre 400 gli iscritti, 4500 euro che verranno dati in beneficenza. 

Per quanto riguarda gli atleti al via ci saranno molti dei più forti maratoneti e diversi importanti esordi, a cominciare dal valdostano Xavier Chevrier, specialista della corsa in montagna recentemente ha assaggiato l’asfalto con ottimi risultati, sotto i 30 minuti alla Stralugano e 1:03:25 alla mezza di Verona.

Esordienti, e promettenti, i burundiani Irabaruta e Nzikwinkunda, ovviamente non correranno per il titolo italiano ma per la vittoria, forti di personal best di poco superiori ai 62 minuti sulla mezza maratona.

Presente col miglior tempo di accredito (2:15:25) Alessandro Giacobazzi (nella foto), talento modenese in crescita. Giovanni Grano, due maratone corse in 2:16 e :17, tra i favoriti per il titolo italiano. Sarà certamente davanti a giocarsela Francesco Bona, che proprio a Reggio Emilia nel 2019 ha corso in 2:17:59. Poco più sotto, almeno stando ai tempi di accredito, Alessio Terrasi, campione italiano nel 2018. Sulla carta la vittoria parrebbe una questione riservata ai nomi sopra menzionati, tuttavia c’è un gruppetto di outsider con tempi tra 2:22 e 2:25 che potrebbe fare molto bene: Salvatore Gambino, Andrea Soffientini, Loris Mandelli, Matteo Vecchietti, Andrea Astolfi, Domenico Ricatti. Poi la maratona è sempre…molto lunga e insidiosa e le sorprese potrebbero sempre arrivare.   

Tra le donne il titolo non è l’unico leit motiv della gara, dato che si corre anche per il minimo olimpico verso Tokio 2021. Giovanna Epis dovrebbe essere a posto (Rotterdam 2019, 2:29:11), ma magari cercherà conferma, soprattutto per sé stessa. Intanto ai mondiali di mezza maratona di Gdynia (Polonia) ha aggiornato il suo record personale sulla mezza maratona, portandolo a 1:11:34. Al via Catherine Bertone, che detiene la miglior prestazione mondiale nella categoria SF45, 2:28:34, ottenuta a Berlino nel 2018; potrebbe stupire, ancora una volta, a dispetto dei suoi 48 anni. Torna alla maratona Anna Incerti, gara che non corre dal 2017, invece ha fatto delle buone mezze maratone nel 2019. Di qualità la presenza delle atlete straniere: la svedese Charlotta Fougberg, porta in dotazione un personale di 2:29:40 (Siviglia 2019) e un eccellente 1:10:19 ai recenti campionati del mondo sulla mezza distanza. La ruandese Clementine Mukandanga, che nel 2018 a Firenze ha chiuso poco sopra il muro delle due ore e trenta; poi Elvaine Nimbona, classe 1998, gareggia spesso in Italia, anche lei molto vicina allo stesso tempo della connazionale.

La vittoria, e il titolo italiano, sembrerebbe una questione tra queste atlete, ma non saranno molto lontane le agguerrite Eliana Patelli ( due volte vincitrice a Reggio Emilia) e Teresa Montrone, campionessa uscente dell’edizione 2019.

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Mercoledì, 09 Dicembre 2020 20:34

Reggio Emilia: elenco finale dei partecipanti

IN TV - Una sintesi televisiva del Campionato italiano assoluto di maratona a Reggio Emilia è prevista martedì 15 dicembre su RaiSport dalle ore 22.45 alle 23.30.

Aggiornamento finale, 11 dicembre - Di seguito andiamo ad elencare gli atleti che risultano essere iscritti all'edizione 2020 della Maratona di Reggio Emilia valida come Campionato Italiano di specialità.

Podisti.Net avrà l'onore di poter seguire la gara essendo tra i pochi addetti ai lavori accreditati; per questo motivo domenica mattina non mancate di seguirci.



ELENCO UOMINI 

ELENCO  AGGIORNATO

002  FRANCESCO BONA - CAIVANO RUNNERS 1983                               PB 2h14:59 (Reggio 2016)
003  JEAN BAPTISTE SIMUKEKA - G.S. .S. ORECCHIELLA GARFAGNANA 1983 PB 2h16:30 (Lucca 2016)
005  ALESSANDRO GIACOBAZZI - C.S. AERONAUTICA MILITARE 1996     PB 2h15:25 (2017)
006  ALESSIO TERRASIG - POL. PARCO ALPI APUANE 1990                   PB 2h19:14 (Ravenna 2018)
007  GIOVANNI GRANONUOVA - ATLETICA ISERNIA 1992                     2h16:02 (Francoforte 2019)
008  XAVIER CHEVRIER - ATL. VALLI BERGAMASCHE LEFFE 1990      ESORDIO PB mezza 1h03:25 (Verona 2020)
009  AZIZ LAHBABI – MAROCCO 1991                                            ESORDIO PB mezza 1h00:15 (CZE 2017)
010  ONESPHORE NZIKWINKUNDA - ATL. CASONE NOCETO 1997     ESORDIO PB mezza 1h02:15 (Foligno 2018)
011  OLIVIER IRABARUTA - U.S. QUERCIA TRENTINGRANA 1990   ESORDIO PB mezza 1h02:54 (Fucecchio2016)
012  SIMON RUGUT KIPNGETICH - TOSCANA ATLETICA FUTURA 1984    PB 2h23:40 (Roma 2017)
013  ANDREA SOFFIENTINI - AZZURRA GARBAGNATE M.SE 1988          PB 2h24:36 (Reggio 2019)
014  FRANCESCO NARDONE - GEMONATLETICA S.R.L. DIL. 1994          PB 2h26:12 Valencia 2019
015  GIANFILIPPO GRILLO - ILOVERUN ATHLETIC 1987                         PB 2h28:41 Ravenna 2019
016  MICHAEL ZAGATO - CUS PRO PATRIA MILANO 1990                      PB 2h36:06 (Ravenna 2019)
017  VINCENZO PUCCIO - ATHLETICA VATICANA A.S.D. 1974                PB 2h35:59 (Milano 2019)
018  STEFANO SCAINI - G.P. PARCO ALPI APUANE 1983                      PB 2h16:26 (Torino 2012)
019  MATTIA PADOVANI - ATL. LECCO-COLOMBO COSTRUZ. 1995         ESORDIO
020  MATTEO LUCCHESE – AVIS S. PIETRO 1980                                 PB 2h:28:05 (Russi 2019)
021  MARCO ERCOLI - G.S. GABBI 1990                                ESORDIO PB mezza 1h10:10 (Verona 2020)
022  DAVIDE POGGI - ATL. RIMINI NORD SANTARCANGELO 1983          PB 2h42:59 (Firenze 2014)
023  ALESSANDRO SPANU- G. ALPINISTICO VERTOVESE 1982             PB 2h33:08 (Reggio 2013)
025  TOMMASO MANFREDINI - ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD 1980   PB 2h27:56 (Valencia 2017)
026  SIMONE CORSINI - ATLETICA MDS PANARIAGROUP ASD 1992 ESORDIO PB mezza 1h10:17 (Pisa 2020)
027  CHRISTIAN JOCHER - S.G EISACKTAL RAIFFEISEN ASV          PB 2h43:25 (Rotterdam 2010)
027  MIRKO GRASSI – ATL. VERTOVESE 1988                               PB 2h44:35 (Reggio 2019)
029  LUCA QUARTA A.S.D. MONTEDORO NOCI 1977                  PB 2h29:25 (Valencia 2019)
030  PAOLO TURRONI G.P. PARCO ALPI APUANE 1990        ESORDIO PB mezza 1h06:06(Verona 2020
031  TITO TIBERTI – FREE ZONE 1981                                      PB 2h24:10 (Berlino 2009)
032  FRANCESCO PUPPI ATL. VALLE BREMBANA 1992                 PB 2h24:12 (Valencia 2018)
100  Gabriele Turroni ASD 100 km del Passatore 1989            PB2h43:20 (Russi 2019)
101  Luca Botti C.U.S Parma 1983                               PB 2h42:59 (Reggio 2019)
102  Giulio Conforti ASD Piano ma arriviamo 1984               PB 2h45:22 (Roma 2018)
103  DAVID COLGAN - POD. OZZANESE 1981                         PB 2h27:55 (Pisa 2019)
104  RICCARDO VANETTI - PODISTICA PONTELUNGO BOLOGNA 1993     PB 2h36'22" (Valencia 2019)
105  ANDREA GANDINI - MONZA MARATHON TEAM - A.S.D. 1987            B 2h43:47 (Ravenna 2019)
106  MANUEL FALCI - G.S. LE PANCHE CASTELQUARTO                 PB 2h43:07 (Firenze 2016)
104  MARCO BETASSA - ATLETICA MONTEROSA FOGU ARNAD 1970    PB 2h37:07(Torino 2014)
108  GIORGIO IOPPOLO - POLISPORTIVA SANT'ORSO AOSTA 1982    PB 2h40:33 (Torinbo 2013)
109  LORENZO FELICI - AMATORI PODISTICA TERNI 1989                 PB 2h39:42 (New York 2017)
110  EMANUELE CORONEO - ATL. AMATORI CORIGLIANO 1984       PB ESORDIO PB mezza 1:14:24
111  HELMUTH MAIR - S.G EISACKTAL RAIFFEISEN ASV               PB 2h35:21 (Dresda) 2013)
112  MATTEO LOMETTI - A.S.D. BRANCALEONE ASTI 1989               PB 2h38:45 (Amburgo 2019)
113  WILLIAM TALLERI - ASD 3'.30'' TEAM 1977                              PB 2h58:07 (Verona 2013)
114  LUCA IMBRIANI - ATL. CASTENASO CELTIC DRUID 1978          PB 2h44:42 (Reggio 2019)
115  FILIPPO BOVANINI - ATL. AVIS CASTEL S.PIETRO 1994              PB 2h37:11 (Milano 2019)
116  FABIO BUCCIGROSSI - SPORTS CLUB MELEGNANO                     PB 2h41:38 (Verona 2018
117  EMANUELE MASSONI - ASD GP GARLASCHESE 1994                PB 2h46:02 (Verona 2019)
118  ALESSIO DE ROSSI - VICENZA RUNNERS 1985                   PB 2h49:45 (Roma 2019)
119  MATTEO DI CONZA - ATL. ARCISATE 1981                      PB 2h44:46 (Ravenna 2019)
121  ANDREA ASTOLFI - CUS PRO PATRIA MILANO 1994               PB 2h24:33 (Ravenna 2019)
122  ALESSIO DALESSANDRO - A.S.D. PODISTICA TORINO 1988        PB 2h24:33 (Ravenna 2019)
123  RICCARDO TRULLA - ALMOSTHERE ASD 1972                     PB 2h39:46 (Ravenna 2019)
124  FRANZI ROSELLI - ALMOSTHERE ASD 1971                      PB 2h47:19 (Rotterdam 2019)
125  SIMONE TOFFANO - AMATORI ATL. CASORATE S. (1980           PB 2h38:39 (Reggio 2019)
126  ANDREA ARAGNO - A.S.D. ATL. FOSSANO '75 1992              PB 2h27:14 (Ferrara 2016)
127  LORIS MANDELLI - POL. CARUGATE 1991                       PB 2h25:18 (Verona 2019)
128  MASSIMO GIACOPUZZI - LIGER TEAM RUNNING 1981              PB 2h39:11 (Verona 2016)
129  GIANLUCA TIBERIO - POLISPORTIVA AURORA 76 ASD 1977         PB 2h42:42 (Valencia 2018)
130  NICOLA MASTROTTO – VICENZA MARATHON 1986                        PB 2h58:37 (Pisa 2016)
131  FEDERICO BORDIGNON - VICENZA MARATHON 1992                    PB 2h40:23 (Calderara 2011)
132  GIACOMO PENSALFINI - G.S. GABBI 1991                                    PB 2h38:11 (Russi 2019)
133  MANUEL GUERZONI - MODENA RUNNERS CLUB ASD 1980            PB 3h21:12 (Reggio 2017)
134  GABRIELE TURRONI - A.S. 100 KM DEL PASSATORE 1989             PB 2h43:20 (Russi 2019)
135  ALESSANDRO DEGASPERI - TRENTINO RUNNING TEAM 1980        PB 2h46:49 (Roma 2014)
136  CLAUDIO RAVERA - A.S.D.DRAGONERO 1974                              PB 2h38:23 (Valencia 2019)
137  LUIGI DEL BUONO - S.E.F. STAMURA ANCONA A.S.D. 1979           PB 2h33:19 (Ravenna 2019)
138  ABDELJABBAR HAMOUCH - C.S.S.ROCCHINO  1990     ESORDIO PB mezza 1h08:19 (Lodi 2019)
139  SALVATORE GAMBINO - DK RUNNERS MILANO 1980                     PB 2h22:24 (Milano 2019)
140  ALBERTO DI PETRILLO - UISP ABBADIA SAN SALVATORE             PB 2h30:51 (Lucca 2010)
141  CLAUDIO MONTUORI - AMICA ASD - I SSSIAN                              PB 3h49:49 (Reggio 2019)
142  ARMANDO RUGGIERO - A.S.D. CARMAX CAMALDOLESE 1995        PB 2:43:19 (Reggio 2019)
143  SILVANO BEATRICI - G.S. FRAVEGGIO 1976                                PB 2h32.:58 (Reggio 2019)
144  MATTIA BOBBO - G.S.ATL.DIL.LIB. PIOMBINO DESE (1995)             PB 2h38:05 (Pisa 2018)
145  LUIGI VIVIAN ASD NICO RUNNERS 1974                                      PB 2h28:48 (Verona 2018)
146  JEAN-PIERRE THEYTAZ - SWISS CONFEDERATION 1983               PB 2h29:58 (Francoforte 2016
147  ANDREA BERGIANTI - CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS 1986    PB 2h34:43 (Reggio 2019)
149  ENRICO PONTA – APS LA FENICE 1987                                       PB 2h47:02 (Reggio 2015)
150  MASSIMILIANO MILANI - ATL. SAN MARCO U.S. ACLI 1972               PB 2:26:51 (Valencia 2019)
151  MICHELE BELLUSCHI - GROTTINI TEAM RECANATI ASD 1992          PB 2h27:07 (Milano 2019)
152  GIACOMO ESPOSITO – TORNADO 1994                       ESORDIO PB mezza 1h07:08 (Cittad.2018
154  DANIEL BERRGREN SVEZIA                                                       PB 2h21:56 (Stoccolma 2019)
155  MOHAMED HAJJY - ATL. CASTENASO CELTIC DRUID 1979              PB 2h14:37 (Lucca 2015)
156  FRANCESCO PERRI - ASD LA GALLA PONTEDERA ATL. 1987  ESORDIO PB mezza 1h08:11 (Verona 2020)
157  DOMENICO RICATTI - TERRA DELLO SPORT A.S.D 1979                 PB 2h15:07 (Roma 2014)
158  MATTEO VECCHIETTI - ATLETICA VALLE DI CEMBRA 1981             PB 2h23:32 (Reggio 2018)
159  LUCA CAGNATI - ATL. VALLI BERGAMASCHE LEFFE 1990     ESORDIO pb mezza 1:12:08 (Verona 2020

 


ELENCO DONNE
 

ELENCO AGGIORNATO


F1    TERESA MONTRONE - ALTERATLETICA LOCOROTONDO 1988     PB 2h37:35 (Berlino 2018)
F2    CATHERINE BERTONE - ATLETICA SANDRO CALVESI 1978   PB 2h28:34 (Berlino 2017) WR SF45
F3    ANNA INCERTI -G.S. FIAMME AZZURRE 1980                   PB 2h25:32 (Berlino 2011)
F4    GIOVANNA EPIS - C.S. CARABINIERI SEZ. ATLETICA 1988    PB 2:29:11 (Rotterdam 2019)
F5    ELIANA PATELLI - G.S. GABBI 1978                            PB 2h35:33 (Berlino 2015)
F6    CLEMENTINE MUKANDANGA - A.S. ATLETICA VIRTUS LUCCA 1985 PB 2h30:59 (Firenze 2018)
F7    ELVANIE NIMBONA - CAIVANO RUNNERS 1998                  PB 2h32:19 (Firenze 2019)
F8    ELISABETTA IAVARONE - LIETO COLLE ASD 1991               PB 2h44:46 ( Berlino 2019)
F9    LUISA GELMI - G. ALPINISTICO VERTOVESE 1984               PB 2h54:45 (Reggio 2019)
F10  DORIS WEISSTEINER - S.G EISACKTAL RAIFFEISEN ASV 1977    PB 2h55:24 (Firenze 2016)
F11  LAURA PIERETTI – TORNADO 1983                                           PB 3h14:27 (Padova 2019)
F12  ANNA ZILIO - A.S.D. TEAM KM SPORT 1986                               PB 2h56:05 (Verona 2015)
F13  CHARLOTTA FOUGBERG SVEZIA 1985   PB 2h29:40 (Siviglia 2019) PB mezza 1:10:19 (Gdynia 2020)
F51  ISABELLA MANETTI - G.S. LE PANCHE CASTELQUARTO 1971       PB 3h15:29 (Pisa 2018)
F52  IVANA DI MARTINO - CANOTTIERI MILANO 1970                       PB 3h12:24 (Amsterdam 2015)
F53  MARIA LUZ FREIRE - ATL BUDDUSO' 1971                                 PB 2h59:37 (Rotterdam 2019)
F54  LAURA SCARAFONE - RENSEN SPORT TEAM ASD 1985                PB 3h14:04 (Pisa 2019)
F55  FRANCESCA ANGELINI - VENUS TRIATHLON ACADEMY 1975        PB 3h11:02 (Pisa 2018)
F56  GIULIA SOMMI - CUS PRO PATRIA MILANO 1987                        PB 2h47:11 (Valencia 2019)
F57  MARIA ROSA COSTA G.S. GABBI (1981)                                      PB 3h08:29 (Reggio 2019)
F58  GIUSEPPINA PICCALUGA A.S.D. ATLETICA AMA CIVITANOVA         PB 3h06:08 (Reggio 2019)
F59  LISA CARRARO VICENZA MARATHON 1982                                  PB 3h13:52 (Pisa 2018)
F60  BARBARA DIQUIGIOVANNI VICENZA MARATHON 1971                  PB 3h20:25 (Padova 2017)
F61  BETHANY THOMPSON CIRCOLO MINERVA ASD 1980                    PB 3h03:09 (Firenze 2017)
F62  DENISE TAPPATA'S.E.F. STAMURA ANCONA A.S.D. 1980               PB2h48:26 (Ravenna 2019)
F64  SAMANTHA GRAFFIEDI S.P. SEVEN 1976                                    PB 3h11:12 (Roma 2014)
F65  GIOVANNA FESTI AMICA ASD - I SSSIAN  1958                          PB 3h47:56 (Reggio 2018)
F66  ILARIA BERGAGLIO ATL. NOVESE 1981                                       PB 2h58:12 (Russi 2016)
F67  FEDERICA PROIETTI CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS 1987     PB 2h43:46 (Reggio 2019)
F68  IVANA IOZZIA CALCESTRUZZI CORRADINI EXCELS 1973               PB 2h34:12 (Torino 2013)
F69  FRANCESCA RIMONDA A.S.D. VIGONECHECORRE 1985        ESORDIO PB mezza 1h26:33(Vigone 2019)
F70  CRISTINA GOGNA ATL. VERBANO  1978 ha doppio pettorale            PB 3h18:28 (Verbania 2016)
F71  CHIARA MILANESI FO' DI PE 1975                                              PB 2h53:13 (Milano 2019)
F72  EVGENIYA KOVALEVA ATL. CASONE NOCETO 1982             ESORDIO PB mezza 1h30:42(Parma 2019
F73  BARBARA BANI FREE-ZONE 1986                                      PB 2h48:30 (valencia 2018)

 

 



Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Lunedì, 07 Dicembre 2020 13:02

Reggio Emilia: in 140 al via per il titolo italiano

Percorso “essenziale” per il campionato italiano di maratona, ricavato nella zona industriale di Mancasale

Dal tradizionale percorso “panoramico”, con partenza-arrivo nel centro storico di Reggio Emilia e giro di boa a Montecavolo, a un tracciato “essenziale”, ricavato nella zona industriale di Mancasale. Del resto quella che andrà in scena domenica 13 dicembre con start alle 9.30 - senza pubblico e con rigidi protocolli anti-covid - non sarà la 25esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore (appuntamento al 2021), ma il campionato italiano assoluto di maratona, ospitato da Reggio Emilia sotto la regia organizzativa della Tricolore Sport Marathon.
Il percorso disegnato a Mancasale sarà un tracciato “veloce”, un anello da ripetere quattro volte, con un dislivello minimo e poche curve; partenza e arrivo all’interno dell’area Fiera.
I dettagli (assieme ai nomi dei top runner) saranno illustrati nel corso della conferenza stampa “a distanza”, on line, in programma giovedì 10 dicembre alle ore 11. 


Numeri e curiosità

In 140 a caccia del Tricolore. Le iscrizioni si sono chiuse venerdì: saranno 140 gli atleti (tra uomini e donne) in quella che sarà una “gara d’elite”, visti i minimi di ammissione: 2h45 per gli uomini e 3h15 per le donne. Oppure 1h11 per gli uomini e 1h20 per le donne in mezza maratona.

Pettorale numero 17. Tra gli iscritti figura, col pettorale numero 17, Vincenzo Puccio, classe ’74. La particolarità? Davanti a Vincenzo è opportuno mettere un Don, visto che si tratta di un sacerdote, parroco a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), tesserato per l’Athletica Vaticana. Runner di lungo corso, alla prima maratona in carriera (2015) ha subito firmato un 2h29'10. La sua storia (è allenato dal prof. Tommaso Ticali) è raccontata in un libro (“Preti sempre di corsa”), assieme a quella di un altro prete-runner, Don Franco Torresani, già visto in passato sulle strade reggiane.

http://podisti.net/index.php/commenti/item/6314-preti-sempre-di-corsa-il-libro-continua-in-un-progetto.html

Reggio Emilia tre…e quattro. Reggio Emilia ospiterà quest’anno per la terza volta nella sua storia il campionato italiano di maratona; la quarta sarà l’anno prossimo, come annunciato nei giorni scorsi da Marco Benati, presidente Fidal Emilia Romagna. I due precedenti risalgono al 1975 e al 1976: in entrambi i casi vittoria di Giuseppe Cindolo (Atletica Rieti), rispettivamente in 2h18’11 e 2h11’50.



Maratona a distanza
: per non lasciare a secco gli atleti non d’elite, gli organizzatori della Tricolore Sport Marathon si sono inventati la “maratona a distanza” per tutti, con ricavato a scopo benefico, da correre individualmente tra il 7 e il 13 dicembre. Il dato definitivo parla di oltre 450 iscritti; incasso destinato a MI.RE., Croce Rossa e Croce Verde Reggio Emilia, Protezione Civile dell’Emilia Romagna e Fondazione Umberto Veronesi.

NDR: Podisti.Net seguirà l'evento con i suoi fotografi e cercherà di trasmettere in diretta Facebook, dalla pagine PODISTI.NET del social, i momenti salienti della gara.


In attesa della gara eccoti tutti i servizi fotografici di Podisti.Net dal 2005 al 2019, una storia che si ripete ogni anno.

Qui le foto 2019 - LINK
Qui le foto 2018 - LINK
Qui le foto 2017 - LINK
Qui le foto 2016 - LINK 
Qui le foto 2015 - LINK
Qui le foto 2014 - LINK 
Qui le foto 2013 - LINK
Qui le foto 2012 - LINK
Qui le foto 2011 - LINK
Qui le foto 2010 - LINK
Qui le foto 2009 - LINK
Qui le foto 2008 - LINK
Qui le foto 2007 - LINK
Qui le foto 2006 - LINK 
Qui le foto 2005 - LINK

Maratona di Reggio 2018 km. 16



 
What do you want to do ?
New mail
Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Reggio Emilia raddoppia: la Città del Tricolore ospiterà il campionato italiano di maratona anche nel 2021. L’annuncio di Marco Benati

Costretti ad organizzare un campionato italiano assoluto di maratona in piena emergenza sanitaria (domenica 13 dicembre 2020 lo start dall’Ente Fiera di Mancasale) e beffati dalla forzata assenza di pubblico, gli organizzatori della Tricolore Sport Marathon e la Reggio Emilia sportiva saranno “risarciti” con il bis del campionato italiano nel 2021 quando, si spera a “porte aperte” e con migliaia di partecipanti, andrà in scena la 25esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore.

A darne l’annuncio Marco Benati, presidente regionale della Federazione Atletica, a fianco della Tricolore Sport Marathon in quella che definisce “un’impresa”, ovvero mantenere in piedi un campionato italiano 2020 di maratona in una situazione di estrema difficoltà: “Reggio e gli organizzatori meritano un nuovo campionato italiano, l’anno prossimo, all’interno di una maratona “normale”. E’ un mio impegno: chi ha faticato, chi si è dato da fare, chi si è preso responsabilità, è giusto che venga premiato”.

In Federazione nessun dubbio o c’è stato chi ha pensato di rinunciare al campionato tricolore 2020 di maratona?
“Le opinioni diverse non mancavano, come è normale che sia. Ma posso dire che da parte del sottoscritto e del presidente nazionale Alfio Giomi dubbi non ce ne sono mai stati. I timori sono umani, ma applicando e rispettando le regole credo fermamente sia stato giusto confermare la gara”.

Resta il fatto che per la Tricolore Sport Marathon si tratta di uno sforzo extra.
“Su questo non c’è dubbio, è un aggravio organizzativo e di responsabilità, basti pensare ai controlli cui saranno sottoposti gli atleti”.

Il che accresce il messaggio di ripartenza.
“Il significato è enorme, non solo sportivo: malgrado tutto non molliamo. Sempre con gli accorgimenti del caso, questo è bene ribadirlo”.

Che gara vedremo?
“I numeri di partecipazione saranno inevitabilmente ridotti: da una parte i minimi di partecipazione piuttosto selettivi per non sovraccaricare l’organizzazione, dall’altra la sfilza di maratone rinviate in stagione; per molti atleti il 2020 di fatto si è trasformato in un anno sabbatico, o quasi. Ma non dimentichiamo che nel 2021 ci saranno le Olimpiadi, e per molti sarà l’ultima occasione di mettersi in mostra. Mi aspetto una gara maschile “compatta”, con qualche atleta straniero a caccia del tempo, mentre in quella femminile vedo 4-5 italiane in lotta per la vittoria e per giocarsi le proprie carte in chiave pass olimpico”.

Purtroppo mancherà una componente importante: il pubblico.
“E da questo punto di vista sarà una tristezza. Ma gli atleti, per quanto detto poco fa, faranno la loro parte, ne sono sicuro. La posta in palio non manca, non guarderanno in faccia nessuno”.

Reggio Emilia e la Tricolore Sport Marathon quindi “portano a casa” anche il campionato italiano di maratona 2021. E’ la storia che si ripete: Reggio era già stata sede dei tricolori di maratona per due anni di fila, nel 1975 e nel 1976.

 

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Martedì, 01 Dicembre 2020 10:03

Maratona di Reggio Emilia: si corre a Mancasale

Ndr dell'1/12/2020: In questo pezzo da noi scritto domenica 29 Novembre avevamo visto giusto, oggi è arrivata la conferma relativa al luogo di partenza che sarà presso l'ente Fiera. http://podisti.net/index.php/notizie/item/6727-a-reggio-emilia-il-campionato-italiano-assoluto-di-maratona-l-appuntamento-e-per-domenica-13-dicembre-2020.html

29 novembre - La Maratona tecnicamente più importante del 2020 italiano si correrà domenica 13 dicembre a Reggio Emilia.
La gara, di per sé già molto importante per il titolo italiano assoluto di specialità in palio, vedrà la presenza di numerosi atleti di valore internazionale attratti dalla possibilità di tentare il minimo per i Giochi Olimpici di Tokyo: al momento risultano iscritte 5 donne con personal best sotto le 2h28 ed alcuni uomini con personal best sotto le 2h10.

Sarà un'edizione speciale e a numero chiuso alla quale potrà prendere parte solo un numero ristretto di atleti: si tratta di uomini con risultati 2019 e 2020 sotto 1h11 sulla mezza maratona e 2h45' sulla maratona, mentre per le donne i limiti sono 1h20' sulla mezza e 3h15' sulla maratona.
E' evidente che non ci sia proporzione tra i tempi sulla mezza e sulla maratona, un maratoneta maschio che ha corso una maratona in 2h45 corre la mezza con tempi non inferiori a 1h15, di conseguenza 1h11' è un minimo troppo limitativo.
Da quanto abbiamo capito, la decisione è stata presa esclusivamente dalla Fidal.
Mi sento di suggerire, a chi avesse una forte motivazione e tempi molto vicini a quelli richiesti, di manifestare comunque il proprio interesse alla partecipazione.
Il luogo di svolgimento non è stato ancora ufficializzato, lo sarà probabilmente da metà settimana, dopo che sarà stata effettuata la misurazione ufficiale.
Scartata la soluzione Campovolo, il sottoscritto aveva puntato tutte le sue carte sul tratto della Tangenziale tra San Maurizio ed il Tribunale, soluzione fantasiosa e mai ufficialmente sul tavolo in quanto considerata altimetricamente troppo 'mossa' dagli organizzatori.
Come confermatomi da Paolo Manelli, il Presidente della Tricolore Sport Marathon, l'edizione 2020 della Maratona di Reggio sarà piattissima, tutto dovrà favorire l'ottenimento di risultati cronometrici al top delle possibilità dei singoli partecipanti; partendo da questo presupposto, tenuto conto della necessità di chiudere il circuito al pubblico, non possiamo che immaginare una gara nella zona a nord dell'autostrada e della linea dell'alta velocità, quindi fuori dalla città.
L'unica zona immaginabile è a questo punto è MANCASALE, la zona industriale a due passi dalla stazione dell'Alta Velocità, dal Casello autostradale dell'A1 e quindi dal simbolico Ponte di Calatrava, una zona che vede la presenza di alcuni importanti hotel e soprattutto della Fiera di Reggio Emilia con i suoi ampi spazi.
Il 2 dicembre ci sarà l'incontro con il Prefetto di Reggio Emilia nel quale verranno messe a punto definitivamente le procedure da seguire nel rispetto delle leggi dello stato italiano, dei DPCM in vigore, ma anche nel rispetto del protocollo FIDAL approvato da CONI per le manifestazioni nazionali ed internazionali.
Uno dei principali problemi da affrontare sarà quello della chiusura al pubblico del percorso, le regole sulle manifestazioni prevedono che debba essere garantita la distanza di almeno 2 metri tra gli atleti ed altre persone eventualmente presenti, se autorizzate, sul percorso.
Mi vien da dire che l'organizzatore dovrà garantire tale distanziamento minimo con, ad esempio, una doppia transennatura nelle zone più delicate, mentre nel resto del percorso è verosimile che il personale di servizio verificherà che eventuali persone presenti, stiano a debita distanza dagli atleti.








 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Una "Special Edition" che certamente gli organizzatori non avrebbero mai voluto, ma la situazione ha imposto delle scelte. Ecco l’ulteriore conferma che si correrà, anche se la gara sarà per pochi eletti, vale a dire solo gli atleti in possesso di determinati tempi di accredito: uomini 2h45, donne 3h15, ma possono andare anche i tempi sulla mezza, uomini 1h11 e donne 1h20. Una soluzione “ibrida”, quantomeno rispetto ad altre scelte fatte per alcuni grandi eventi, come a Londra, che però era solo ad invito. Qui invece avanti tutti, perlomeno quelli che possiedono i requisiti.

Sotto leggete il regolamento, dice tante cose tranne una piuttosto importante: dove si correrà? Immagino che gli organizzatori siano al lavoro per trovare un’alternativa alla classica partenza in centro città, cosa impossibile di questi tempi. Ma vi è anche la necessità che la gara sia il più possibile isolata rispetto al pubblico. Infine, e tecnicamente è l’aspetto più importante, il percorso deve essere veloce, non solo perché è campionato italiano, ma soprattutto perché rischia di essere una delle poche opportunità per realizzare il crono minimo per essere ammessi alle Olimpiadi di Tokio, che ricordo essere 2h11:30 per gli uomini e 2h29:30 per le donne.

Il montepremi resta inalterato, quindi in totale sono 12.600 euro, con il/la primo/a che porteranno a casa 2000 euro, secondo/a 1300 euro e così via. Un montepremi piuttosto interessante, che certamente attirerà anche atleti africani, almeno quelli che sono rimasti in Italia e dintorni.  

Quali i percorsi possibili che rispondano ai requisiti? Ci sono alcune ipotesi in campo, quello che risulta molto difficile da ottenere è la chiusura al pubblico oltre che la chiusura al traffico.
Paolo Manelli è giustamente molto abbottonato ed allora, proprio perchè non trapela nulla dall'organizzazione, possiamo lasciar correre la nostra fantasia con le ipotesi che presenteremo prestissimo.
 

PROGRAMMA ORARIO
La manifestazione si svolgerà in data 13/12/2020
Ritrovo: 
Orario di partenza: 09.30

Al campionato possono partecipare Atleti tesserati FIDAL Runcard in possesso dei seguenti minimi:
Maratona uomini 2h45
Maratona donne 3h15

I tempi devono essere stati realizzati negli anni 2019 o 2020

Qualora l’atleta non fosse in possesso di un tempo valido può ricorrere ad un tempo ottenuto in mezza maratona, in questo caso i tempi sono 1h11 per gli uomini e 1h20 per le donne.

La partenza della gara è fissata per le ore 9,30Il tempo massimo è fissato in 3h30

Gli atleti stranieri non tesserati per Società italiane dovranno richiedere autorizzazione alla partecipazione presso la segreteria della Fidal

Le iscrizioni aprono lunedì 23 novembre e terminano venerdì 4 dicembre. La quota di partecipazione è fissata in € 40.00.
Per iscriversi occorre andare sulla pagina dedicata e scegliere una delle modalità di iscrizione.

Qualora, ad un controllo sui requisiti di partecipazione venissero riscontrate delle irregolarità, l’iscrizione verrà respinta e la quota restituita detratte le spese bancarie e di segreteria forfettizzate in €. 5.00

Qualora, per disposizioni governative o di Enti preposti alle autorizzazioni la gara non possa essere svolta, le iscrizioni passano al 2021 o al 2022, o possono essere trasferite ad altro atleta.

La gara si svolgerà su un percorso a circuito interamente chiuso al traffico di circa 10 km da ripetersi 4 volte. Alla gara non potrà assistere il pubblico.

Nella zona arrivo e partenza, potranno accedere, oltre agli atleti e al personale dell’organizzazione, solo persone preventivamente autorizzate. A tal proposito verranno successivamente indicate le modalità per l’accredito.

Contestualmente alla consegna dei pettorali che avverrà sabato 12 dicembre dalle ore 10 alle ore 19, tutti gli atleti dovranno sottoporsi a tampone rapido. Qualora l’atleta risultasse positivo non potrà partecipare alla gara. A tal proposito si consiglia di effettuare nei giorni precedenti, presso la propria abitazione, o un test sierologico o un tampone in modo da avere un quadro della propria situazione clinica.

In caso di impossibilità a presentarsi, previo accordi con l’organizzazione, per la partecipazione è in ogni caso obbligatorio fornire il risultato di un tampone rapido effettuato sabato 12 dicembre presso altra sede oppure di un tampone molecolare effettuato entro 72h dall’evento, entrambi a carico del partecipante.

A tutti gli atleti verrà inviata mail con tutte le indicazioni dettagliate per quanto riguarda la logistica della gara.

Per le modalità di svolgimento della stessa si rimanda ai disciplinari della FIDAL e alle eventuali modifiche che verranno in seguito comunicate.
In particolare si ricorda che in gara non vi saranno spugnaggi, vi saranno due ristori a giro con solo prodotti monouso e un punto per i ristori personalizzati.

Per quanto non riportato su questo regolamento valgono le norme (privacy, diritto di immagine, responsabilità ecc.. ) del regolamento della manifestazione pubblicato sul sito, anche se riferite al 2021

 

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina