Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Ott 10, 2021 299volte

Il “Club del Miglio” chiude in bellezza il 2021 a Pioltello

La svizzera Ilaria Arini in maglia verde, la neoprimatista italiana Mara Cerini (rossa), terza, in bianco Nausicaa Taraschi La svizzera Ilaria Arini in maglia verde, la neoprimatista italiana Mara Cerini (rossa), terza, in bianco Nausicaa Taraschi Foto: Monica Cappato

Tutte le cose belle hanno un inizio, ma purtroppo anche una fine. Sabato 9 Ottobre l’edizione 2021 del “Club del Miglio” è giunta a termine in una delle sedi storiche e più appassionate a questo circuito, ovvero Pioltello che con il suo “Athletic Team” è una colonna portante del Club e ieri, come sempre, ha perfettamente organizzato il “22° Miglio di Piero” di cui vorremmo parlare oggi. Lasceremo ad altri articoli il bilancio definitivo su queste dieci gare e daremo il risalto che meritano le relative classifiche individuali e di società.

Pomeriggio solatio, clima fresco, mancherebbe solo il terreno “leggermente allentato” per dichiarare come Bruno Pizzul che c’erano tutte le condizioni ideali per una partita di calcio… Qui invece si parla di mezzofondo e le condizioni ideali sono state nove batterie con tempi il più possibile omogenei tra i vari partecipanti, novità regolamentare che da un paio d’anni ha dato un’altra scossa alle gare sui 1609 metri. Manches che hanno tutte assicurato scintille, dai primi che correvano a 6 minuti al chilometro o giù di lì, fino all’ultima serie élite, dove hanno percorso i primi 409 metri in circa 60 secondi. Poi non è che abbiamo molto rallentato, in quanto il vincitore assoluto è stato Pietro Bomprezzi del CUS Insubria Varese-Como in 4’19”24 (2’41” di media al km). Podio completato da Andrea Lanfredi (Atletica Rezzato) e Matteo Burrini, compagno di società di Bomprezzi.

Le donne invece ci hanno regalato un record ed un tocco d’internazionalità, con la vittoria dell’elvetica Ilaria Arini dell’Atletica Bellinzona col tempo di 5’08”58. Bravissima anche a svolgere per quasi tre giri il ruolo di velocissima lepre di Mara Cerini, tesserata per l’Atletica Ambrosiana che è riuscita a siglare la nuova Miglior Prestazione Italiana categoria SF50, fermando i cronometri dopo 5’19”53. Terza piazza per Nausicaa che non è la figura mitologica creata da Omero, ma di cognome fa Taraschi e difende i colori della Pro Sesto Atletica.

In questo link troverete tutti i risultati, compresi quelli delle gare sui 1000 metri ragazzi/e e cadetti/e. Come miglior prestazione giovanile della giornata segnaliamo il 3’09”42 (1054 punti FIDAL) di Anna Rondelli (CUS Pro Patria Milano), la figlia classe 2009 di coach Giorgio Rondelli.

E’ morto (solo per quest’anno) il Miglio. Viva il Miglio e a risentirci presto per tutte le graduatorie finali e le anticipazioni sulla prossima edizione del “Club”.

Rodolfo Lollini – Redazione di Podisti.net

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina