Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Visualizza articoli per tag: CLUB DEL MIGLIO

In occasione del prossimo Santo Natale abbiamo deciso di fare un regalo ai nostri fedelissimi!

Uno sconto speciale di 5€ a chi entro il 20 dicembre deciderà di acquistare il Passaporto per la prossima stagione. 40€ al posto del prezzo pieno di 45€ a chi entro il 20 dicembre confermerà il proprio Passaporto anche per la prossima stagione.

Dal 21 dicembre in poi i numeri non confermati saranno rimessi in gioco e tutti potranno acquistare il Passaporto 2023.

Per averlo si dovrà compilare il format nei contatti sul nostro sito indicando la conferma del numero scelto, o la preferenza per tre numeri in caso di nuovo acquisto. I numeri dovranno essere compresi fra 1 e 100  Si dovrà altresì indicare il nome, nome di "battaglia", soprannome da inserire sul pettorale personalizzato. Risponderemo con le coordinate iban a cui effettuare bonifico.

Lo sapete ormai tutti, ma l'acquisto del Passaporto rappresenta per noi una grande carica di fiducia per il lavoro che stiamo quotidianamente svolgendo nonché l'unica entrata stagionale che ci permette di mantenere sito foto premiazioni accordo fidal etc etc. Quindi GRAZIE di cuore già da ora a tutti voi che deciderete di passare una nuova stagione con noi, magari regalando o facendovi regalare per Natale questo nostro oggetto particolare ed esclusivo, frutto della passione di tutti noi!

A proposito di date, ecco il calendario provvisorio ad oggi:

11 Marzo -  Miglio dei Road in Arena con premiazione 2022

25 Marzo - Miglio a Pioltello

1 Aprile - Miglio a Voghera

20 Maggio - Miglio a Vignate

27 Maggio - Miglio a Carate Brianza

A Luglio - Miglio di Lonato (a Brescia)

16 settembre - Miglio Ambrosiano

30 settembre - Miglio a Chiavenna

7 ottobre - Miglio a Cornaredo

Stiamo "lavorando" per l'ultima gara ufficiale da inserire in calendario.

Avremo poi il 10 giugno un Miglio a Rieti dove consigliamo la partecipazione ed i possessori di passaporto avranno iscrizione gratuita.

Altri accordi "speciali" con manifestazione amiche permetteranno ai nostri aficionados di partecipare a costi esclusivi tipo la Mezza Maratona di Piacenza in programma il 7 maggio dove ci si potrà iscrivere passando da noi a 18€ o 15€ se in possesso del Passaporto.

Regala o regalati un Passaporto per Natale sarai così protagonista di un'altra spettacolare stagione con il Club!

Ufficio Stampa Club del Miglio

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Sabato 8 ottobre è stata una festa dell’atletica a tutto tondo a San Donato (MI), presso il Centro Sportivo dedicato ad Enrico Mattei. Corse, salti e lanci, folto pubblico, atleti di ogni età, paraolimpici e normodotati, campioni del passato e speriamo alcune stelle del futuro. Tanti primati personali migliorati e due nuovi record italiani. Insomma, non è mancato niente in occasione del meeting che comprendeva il 32° Miglio Ambrosiano, il 2° Paramiglio Club del Miglio ed il Trofeo Oxyburn.

Si è partiti alle 9 per terminare dopo dieci ore in perfetto orario e senza smagliature, grazie all’esperta macchina organizzativa dell’Atletica Ambrosiana – Athletic Elite, in collaborazione con Gruppo Podistico Tiremm Inanz. Il Miglio organizzato dalla FISPES è scattato alle ore 12 con Antonio Milano (Olympia Athletic Team), per gli amici semplicemente Toni, capace di ottenere la miglior prestazione italiana della categoria T54, fermando i cronometri sul tempo di 6’14”12 per la grande soddisfazione del “patron Olympia”, Andrea Boroni. 

Circa seicento le presenze/gara complessive nella giornata Per quanto riguarda il miglio normodotati, si sono corse ben 15 batterie, 2 per i cadetti, 3 femminili e 10 maschili. Tutte molto combattute, grazie alla composizione per accrediti e non per categorie, adottata da qualche anno dal “Club del Miglio”. Tra le donne ha vinto la classe 1999 Anna Patelli, dell’Atletica Casazza in 5’20”52. Sul podio una coppia di evergreen che hanno in comune l’anno di nascita ed una grinta inesauribile, ovvero Mara Cerini (Atletica Ambrosiana) e Simona Viola (AVIS Pavia). Da segnalare che a livello Cadette Virginia Olivieri, del CUS Pro Patria Milano, ha chiuso in 5’20”90 che gli sarebbe valso quantomeno il secondo posto tra gli assoluti ed un finale mozzafiato con la Patelli. A premiare le categorie femminili il primatista italiano sul Miglio, quel Gennaro di Napoli che il 30 maggio di trent’anni fa, proprio sulla pista di San Donato volò al traguardo in 3'51"96. Tra gli uomini successo di Matteo Locatelli in 4’32”21. Il portacolori dell’Atletica Iriense ha avuto il suo bel daffare per avere la meglio di Samuel Zanaboni e del papà Massimiliano che ad una settimana di distanza dal primato SM50 conseguito a Chiavenna (SO), ci ha preso gusto e lo ha rifatto, chiudendo in 4’34”31!

Si chiude così il circuito 2022 del Club del Miglio, su cui avremo modo di ritornare nei prossimi giorni per un bilancio finale e per celebrare i vincitori individuali e di società. Per foto, risultati ed ulteriori notizie, ricordiamo il sito www.clubdelmiglio.it e che Radio Active 20068, la voce ufficiale del Club, dedica una breve trasmissione al circuito ogni martedì successivo alle gare, nel corso dei notiziari delle ore 9,30 e 14,30.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

In una mia personalissima rielaborazione della Divina Commedia, ho dedicato ai runner il famoso verso “Fatti non foste…” che è diventato “Fatti non foste a correr come bruti, ma per visitar amene destinazioni”. Mentre il sommo poeta si rivolta nella tomba di Ravenna, veniamo ad un’applicazione di questa esortazione, nella cronaca di quanto avvenuto a Chiavenna (SO) sabato 1 ottobre, in occasione della nona e penultima tappa del Club del Miglio 2022. Gli organizzatori del GP Valchiavenna sanno bene che la loro destinazione risulta essere un po’ fuori mano, ma sono bravissimi ad attirare sul posto molti atleti. Ed infatti in parecchi poi si trattengono per tutto il fine settimana. Si gareggia in un posto bellissimo. Pista azzurra, cielo azzurro, una corona di montagne tutto intorno, con paesini che sembrano lo sfondo di tanti splendidi presepi. Impianto moderno e ben tenuto, anello scorrevole ad un'altitudine “ragionevole”, in quanto siamo a circa 300 metri sul livello del mare. Non a caso i grandi campioni del mezzofondo, dopo aver lavorato in altura, scendono proprio qua a fare dei test. Il volantino del 5° Miglio della Brisaola mostrava Jakob Ingebrigtsen, Jake Heyward, Mario Garcia e il nostro Pietro Arese, ovvero i primi quattro ai recenti campionati Europei sui 1500 metri, impegnati a Chiavenna su questa pista. Stessa cosa al femminile, con l’oro Laura Muir e l'argento Ciara Mageaan. Mica male… Oltre ad una impeccabile organizzazione l’ospitalità valtellinese ci ha viziato con un pacchetto di biscotti buoni da morire ed un assaggio finale di bresaola che da soli quasi giustificavano il viaggio.

Tutto bene, penserà il lettore un po’ annoiato, ma avete anche corso? La risposta è affermativa, con circa quattrocento atleti, a partire dai più piccoli che hanno cinque anni, fino ad Oscar Iacoboni, evergreen classe 1937. Al femminile ha vinto agevolmente un talento che speriamo di sentire ancora spesso nelle cronache future, si tratta di Sofia Sidenius, sedicenne già campionessa Allieve nel cross e sui 1500 indoor. La rappresentante dell’Atletic Cral Teatro alla Scala ha preceduto la compagna di squadra Licia Bombelli, giunta terza ed Elisa Rovedatti del CSI Morbegno. Mentre al maschile vittoria dell'atleta di casa, Andrea Zoanni, davanti a  Luca Cantoni (Valli Bergamasche Leffe) e Samuel Zanaboni Allievo classe 2005 dell'Atletica Alta Valtellina che peraltro aveva una missione ben più importante, ovvero fare da lepre per il padre, Massimiliano Zanaboni che da quest’anno è entrato nella categoria SM50. Missione compiuta in quanto col tempo di 4’36”64 oltre a giungere quarto a soli 20 centesimi dal figlio, ha stabilito il nuovo “record” italiano sulla distanza abbassando di ben 8 secondi il precedente primato di Solito, ottenuto a Roma nel 2017.

Il circuito del Club vivrà il suo gran finale a San Donato Milanese, sabato prossimo 8 ottobre 2022, con la 32^ edizione del Miglio Ambrosiano. Per foto, risultati di tappa, classifiche generali ed ulteriori notizie ricordiamo il sito www.clubdelmiglio.it e che Radio Active 20068, la voce ufficiale del Club, dedica una breve trasmissione al circuito ogni martedì successivo alle gare, nel corso dei notiziari delle ore 9,30 e 14,30.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Un sabato ventoso ma dal cielo sereno, ha accolto oltre trecento atleti al Centro Sportivo Pertini di Cornaredo (MI), dove sulla pista e sulle pedane del rinnovato impianto si è svolta la 2^ prova del Trofeo Oxyburn e l’8^ tappa del Club del Miglio 2022. Gran daffare per gli organizzatori del GS Montestella Milano, perfettamente supportati dai padroni di casa della SAO Cornaredo che hanno messo a disposizione non soltanto le attrezzature, ma anche la loro esperienza e molti volontari.

Il 17 Settembre si è corso nel ricordo di Cristina Lena, che nel 2009, a soli 42 anni, è stata portata via all’affetto dei suoi cari, del GS Montestella e di tutto il mondo del running lombardo. Ieri erano presenti anche i genitori di Cristina che hanno premiato Gilemma Nugnes (Road Runners) la migliore SF40, con una targa commemorativa della figlia. Questa è una tradizione che si ripete tutti gli anni in occasione delle gare organizzate dal sodalizio meneghino e che sono sempre state intitolate alla sua memoria. Inizialmente si trattava di una 10km su strada, mentre da quest’anno è nato il Miglio di Cristina.

A livello femminile la vittoria assoluta è stata conquistata da Claudia Previtali (5:34.64), una ragazza classe 2002 tesserata per la società bergamasca Canto di Corsa, secondo posto a soli 4 secondi per una grandissima SF50: Simona Viola (AVIS Pavia). Bronzo per Maria Martina Cimnaghi (US Sangiorgese). Molto interessante il livello tecnico maschile dove tutti gli accreditati delle ultime due manche avevano tempi inferiori a cinque minuti. Ha vinto bene il classe 2000 Karim Bendahou. 4’28”44 il tempo del rappresentante della Pro Sesto Atletica. Secondo posto per un atleta di casa, Alessio Scarabello, anche se tesserato per l’Atletica Cento Torri Pavia, mentre per il terzo e quarto posto si è trattato di un affare di famiglia tra i fratelli Michele e Martino Galvani dei Daini Carate.

Ultime due tappe del circuito saranno il 5° Miglio della Brisaola, organizzato dal GP Valchiavenna. Si correrà sulla pista azzurra di Chiavenna (SO) il giorno 1 ottobre 2022.  La stagione si chiuderà a San Donato Milanese, sabato 8 ottobre 2022, con la 32^ edizione del Miglio Ambrosiano. Per foto, classifiche ed ulteriori notizie ricordiamo il sito www.clubdelmiglio.it e che Radio Active 20068, la voce ufficiale del Club, dedica una breve trasmissione al circuito ogni martedì successivo alle gare, nel corso dei notiziari delle 9 e delle 14 (attenzione: nuovi orari!).

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto
Domenica, 17 Luglio 2022 23:18

Serata elegante per il Club del Miglio a Brescia

Sabato 16 luglio si è svolta la settima tappa del Club e precisamente la 23^ edizione del Miglio di Lonato (BS), ma non si è corso in questa cittadina su un percorso stradale come è già capitato molte volte, sia in centro che in periferia, bensì a Brescia, nel centro sportivo Sanpolino, intitolato a Gabre Gabric. Discobola italiana di origine dalmata, pioniera dello sport femminile che è stata anche una valente atleta master e su cui si potrebbe scrivere un libro. 

Dedichiamo invece qualche parola in più a questo impianto. Anello a otto corsie, nuovo e ben tenuto. Stessa cosa dicasi per tutti gli attrezzi e gli spogliatoi. Facilmente raggiungibile in auto, in quanto è vicino agli svincoli autostradali, ma anche dai mezzi pubblici, grazie alla metropolitana leggera che in quattro fermate ti porta alla stazione ferroviaria di Brescia. Centro bello e che diventerà in un paio d’anni da sogno, quando verrà realizzata la pista indoor, accanto a quella all’aperto. In un deprimente panorama nazionale che ad oggi vede funzionanti solo due piste al coperto di lunghezza regolamentare, ovvero 200 metri, situate ad Ancona e Padova. Una Brescia che punta a diventare cittadella dello sport con ulteriori impianti dedicati ad altre discipline che sorgeranno nella stessa zona.

Insomma, malgrado il caldo, lenito dalla saggia decisione degli organizzatori di fare partire le serie dopo le ore 20, su una pista del genere non si poteva fare flanella e nemmeno interpretare l'appuntamento come l’ultimo giorno di scuola. Successo complessivo di tutta una manifestazione che comprendeva molte altre gare di corsa, salti e lanci per oltre quattrocento presenze/gara. Qui troverete il link FIDAL con tutti i risultati in dettaglio. Per altre notizie ed interviste ad alcuni dei protagonisti, ricordiamo che Radio Active 20068, la voce ufficiale del Club, dedica una breve trasmissione al circuito ogni martedì successivo alle gare, nel corso dei notiziari delle ore 8, 12 e 20.

Dei quasi 150 milers che hanno concluso la prova, la migliore al femminile è stata Viola Taietti, classe 1998 dell’Atletica Bergamo 1959 con il tempo di 5’29”58, mentre la coetanea Alessia Boifava, dell’Atletica Rezzato, è riuscita a prevalere per una manciata di centesimi sull’evergreen Simona Viola (AVIS Pavia). Tra i maschi è l'allievo Jacopo Risi (OSA Saronno) a mettere tutti in fila in 4’21”16” col podio completato dal master Renato Rosi dell’Atletica Paratico e dalla promessa Matteo Rosa, portacolori dell’Atletica Rodengo Saiano.

Dopo le ferie, il prossimo 17 settembre, si riprenderà con la tappa organizzata dal GS Montestella sulla velocissima pista di Cornaredo. Sarà la prima edizione del Miglio dedicato alla memoria di Cristina Lena. La sua storia ve la racconteremo in un prossimo pezzo, così come delle classifiche generali prima dello sprint finale con le ultime tre prove.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto
Venerdì, 08 Luglio 2022 14:56

Passerella del Club al Miglio Milano City Life

Il parco Milano City Life ed i suoi grattacieli che hanno drasticamente cambiato lo skyline del capoluogo lombardo, sarebbero stati sicuramente uno dei punti di attrazione anche della Milano da bere degli anni 80. In questo luogo, diventato un nuovo simbolo della città, giovedì 7 luglio, nel tardo pomeriggio, si è disputata la sesta tappa del circuito Club del Miglio. Appuntamento inizialmente programmato ad inizio maggio e poi sospeso. Malgrado il clima ormai vacanziero, la colonnina di mercurio sopra i 30° e la collocazione in un giorno feriale, la partecipazione dei runners è stata molto buona, con circa 200 atleti. Pochi i ragazzi del settore giovanile, ma con scuole e corsi di atletica chiusi, era difficile prevedere una risposta diversa. Tra i partenti anche un bel gruppo di master non più giovanissimi che sordi ai suggerimenti dei vari TG (bevete molto, non fate attività sportiva e restate in casa nelle ore più calde) hanno battagliato in 9 combattutissime serie. 

Percorso stradale con giro unico nei vialetti del parco, con grande lavoro da parte dei volontari e dei tesserati dell’Atletica Ambrosiana che si sono dovuti superare per evitare scontri tra i concorrenti, la massa di frequentatori del parco ed i lavoratori degli uffici situati nelle tre torri Allianz, PWC e Generali. In quanto molta gente ormai gira sfrecciando sui monopattini o guardando solo il cellulare, quando non fanno entrambe le cose in contemporanea… Tracciato da interpretare come una gara di cross e non facile per caldo, tratti in ghiaia ed alcune curve che costringevano a rilanciare, quindi tempi da prendere con le molle. A complicare ulteriormente le cose non solo per i milers, un vento forte che ha anche strappato nastri e fatto cadere molte transenne, costringendo gli organizzatori di Sportitude all’annullamento della Night Run in programma in serata. Sportitude che ha generosamente messo a disposizione una maglietta tecnica per tutti i concorrenti e bei premi di categoria oltre a due modernissimi GPS ai due atleti più veloci: Benedetta Broggi (Raschiani Triathlon Pavese) e Federico Mantovani di Free-Zone Brescia che ha promesso di non mancare anche all’ultima tappa prima delle ferie. Favorito anche dal fatto che sostanzialmente giocherà in casa, in quanto il 23° Miglio di Lonato (BS) si terrà sabato 16 luglio 2022, ma attenzione, non a Lonato, bensì presso il Campo d’Atletica “Sanpolino” di Via Don Luigi Barberis, a San Polo (BS).

Per tutti i risultati, alcune foto ed altre informazioni sul Club del Miglio, potete cliccare a questo link. Ulteriori approfondimenti su Radio Active 20068 nel corso dei notiziari del martedi alle ore 8, 12 e 20.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto
Venerdì, 18 Marzo 2022 09:34

Quando la medaglia diventa un’opera d’arte

Il rapporto dei runner con le medaglie che ricevono alle manifestazioni è certamente piuttosto variegato. C’è chi le dimentica nel pacco gara o le regala ai figli. Altri le accumulano in qualche scatola nascosta in casa. Taluni invece le mostrano orgogliosi sui social il giorno stesso. Molti hanno delle apposite bacheche per esibirle a casa o in ufficio. Facendone collezione. Per alcuni diventano dei pezzi fondamentali del loro album dei ricordi. Di sicuro c’è corsa e corsa, medaglia e medaglia. Una gara di paese può averne una bellissima, ma non sarà mai comparabile a quella di una delle più importanti maratone al mondo.

Oltre a queste categorie, esiste un’altra distinzione, ancora più importante, ovvero quella tra una medaglia di partecipazione ed una che ci si è guadagnati con un risultato sportivo. E’ qui che allora il terzo posto, anche non assoluto, ma solo di categoria alla gara del summenzionato paese, può diventare più importante di quella ricevuta come finisher a New York.

Quelle che vedete in fotografia sono alcune delle medaglie preparate per la vittoria di categoria nel Club del Miglio, il circuito prettamente lombardo sulla distanza anglosassone e di cui potete avere maggiori informazioni navigando qui sul loro sito. Verranno consegnate sabato 26 Marzo a Pioltello (MI), in occasione della prima tappa del 2022. Noi troviamo siano veramente belle. Personalizzate con nome sul retro e fotografia in azione del premiato sul davanti. Al Club del Miglio i premi in denaro e natura sono molto limitati, però noi troviamo che alla fine questi ricordi siano i più belli per i vincitori (ma sappiamo che anche i fedelissimi che hanno partecipato a tutte le tappe 2021 riceveranno un bel riconoscimento).

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Commenti e Opinioni
Etichettato sotto

Una ne fanno e cento ne pensano è un modo di dire che descrive bene Marco Frattini di IoVedodiCorsa e Fulvio Frazzei, storico patron del Club del Miglio. In attesa che riparta la stagione 2022, il cui programma è ormai ai dettagli finali, i due per tenere vivo l’ambiente dei miler si sono inventati un album di figurine che raccoglie molti dei partecipanti alle dieci tappe del 2021.

Venti pagine con tante altre fotografie come sfondo, oltre a cento figurine che saranno consegnate nei classici pacchetti per lasciare a tutti il piacere di attaccarle all’album. Nessun numero sulle “figu”, in quanto al Club si è tutti uguali e dunque ognuno potrà scegliere le composizioni che preferisce con l’unico limite dato dal fatto che alcune figurine sono in verticale ed altre in orizzontale.

Strenna imperdibile ad un costo veramente limitato e che servirà giusto a coprire le spese. Eventuali avanzi saranno destinati a rimpinguare le esauste casse del Club. Prezzo: 20€ più le spese di spedizione, anche se almeno in Milano verranno organizzati alcuni punti di consegna. Per informazioni ed ordinazioni potete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., ma fate presto perché altrimenti sarete costretti ad aspettare la prossima ristampa.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Una dozzina di nazioni in rappresentanza di tre continenti. Oltre duemila presenze gara. Più di duecento società in lizza per la classifica finale a squadre. Otto nuovi record nazionali a livello giovanile e master. No, non stiamo parlando di una delle principali maratone nazionali e nemmeno di un evento internazionale tra i più gettonati. Si tratta del “Club del Miglio” che dopo la prova di resilienza del 2020, con tre gare vere ed altrettante virtuali, quest’anno è tornato a girare a pieno regime con dieci tappe che hanno toccato cinque provincie lombarde. Luoghi storici come l’Arena oppure nuovi come il Milano City Life. Senza dimenticare la splendida cornice naturale delle verdi montagne intorno all’anello azzurro di Chiavenna (SO). E mi fermo qui, ma tutte le località avrebbero diritto ad una citazione. Il comun denominatore è stata l’ottima organizzazione mostrata da tutte le società coinvolte ed un clima sempre molto cordiale tra i partecipanti. E anche tanti “spettatori VIP” come Stefano Baldini, Francesco Panetta, Giorgio Rondelli…

Si è corso, ci si è divertiti, si è battagliato all’ultimo respiro non solo per le posizioni di testa grazie alla nuova formula che al posto di dividere i concorrenti per categorie di età, compone le batterie per “cilindrata” del motore, ovvero tempi di accredito. Ne sono scaturiti ventiquattro vincitori di categoria a cui ci sembrava giusto rendere omaggio nell’immagine di apertura. Onore a loro, come alle società che hanno conquistato i primi cinque posti della “Supercoppa”. A questo proposito ci fa molto piacere vedere che nelle top five si è inserita una società non lombarda, ovvero la Polisportiva Amicizia di Caorso (PC). Chi non è riportato nella foto può comunque ritrovarsi cliccando qui, nella pagina delle classifiche dettagliate.

Non appena avremo novità sul programma 2022 e sulle premiazioni di quest’anno ci rifaremo vivi con voi. Nel frattempo, ora e sempre viva il Miglio!

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Tutte le cose belle hanno un inizio, ma purtroppo anche una fine. Sabato 9 Ottobre l’edizione 2021 del “Club del Miglio” è giunta a termine in una delle sedi storiche e più appassionate a questo circuito, ovvero Pioltello che con il suo “Athletic Team” è una colonna portante del Club e ieri, come sempre, ha perfettamente organizzato il “22° Miglio di Piero” di cui vorremmo parlare oggi. Lasceremo ad altri articoli il bilancio definitivo su queste dieci gare e daremo il risalto che meritano le relative classifiche individuali e di società.

Pomeriggio solatio, clima fresco, mancherebbe solo il terreno “leggermente allentato” per dichiarare come Bruno Pizzul che c’erano tutte le condizioni ideali per una partita di calcio… Qui invece si parla di mezzofondo e le condizioni ideali sono state nove batterie con tempi il più possibile omogenei tra i vari partecipanti, novità regolamentare che da un paio d’anni ha dato un’altra scossa alle gare sui 1609 metri. Manches che hanno tutte assicurato scintille, dai primi che correvano a 6 minuti al chilometro o giù di lì, fino all’ultima serie élite, dove hanno percorso i primi 409 metri in circa 60 secondi. Poi non è che abbiamo molto rallentato, in quanto il vincitore assoluto è stato Pietro Bomprezzi del CUS Insubria Varese-Como in 4’19”24 (2’41” di media al km). Podio completato da Andrea Lanfredi (Atletica Rezzato) e Matteo Burrini, compagno di società di Bomprezzi.

Le donne invece ci hanno regalato un record ed un tocco d’internazionalità, con la vittoria dell’elvetica Ilaria Arini dell’Atletica Bellinzona col tempo di 5’08”58. Bravissima anche a svolgere per quasi tre giri il ruolo di velocissima lepre di Mara Cerini, tesserata per l’Atletica Ambrosiana che è riuscita a siglare la nuova Miglior Prestazione Italiana categoria SF50, fermando i cronometri dopo 5’19”53. Terza piazza per Nausicaa che non è la figura mitologica creata da Omero, ma di cognome fa Taraschi e difende i colori della Pro Sesto Atletica.

In questo link troverete tutti i risultati, compresi quelli delle gare sui 1000 metri ragazzi/e e cadetti/e. Come miglior prestazione giovanile della giornata segnaliamo il 3’09”42 (1054 punti FIDAL) di Anna Rondelli (CUS Pro Patria Milano), la figlia classe 2009 di coach Giorgio Rondelli.

E’ morto (solo per quest’anno) il Miglio. Viva il Miglio e a risentirci presto per tutte le graduatorie finali e le anticipazioni sulla prossima edizione del “Club”.

Rodolfo Lollini – Redazione di Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

La nona e penultima tappa del “Club del Miglio” 2021 ha avuto luogo sabato scorso 2 Ottobre a Chiavenna. Pomeriggio col cielo imbronciato, ma non bagnato che ha consentito agli atleti di esprimersi al meglio. Seguendo il collaudato copione, prima dei milers è stato il turno dei ragazzi e delle ragazze, questa volta sulla distanza dei 1000 metri, come mostrato dalla foto in copertina. Tutte le immagini di questa e delle precedenti tappe le trovate qui, sulla pagina calendario del “Club”. A livello di risultati, che potete leggere qui in dettaglio, tra i giovani doppietta del GP Talamona, con Tabatha Spini e Francesco Spinetti, autentiche… spine nei fianchi degli avversari. Scusate, ma non ho resistito a scrivere la scontata battuta ed a parte gli scherzi sono stati bravi, come provato anche dai relativi punteggi FIDAL che danno il giusto peso ad ogni prestazione cronometrica in base all’età dell’atleta.

Sette le serie sui 1609 metri, con vittoria assoluta di Andrea Zoanni, nativo di Chiavenna ma che corre per l’Atletica Lecco-Colombo Costruzioni in 4’25”14 a precedere Martino Galvani (VIS Nova Giussano) e l’altro lecchese Manuel Tagliaferri. Al femminile vittoria di Cristina Molteni rappresentante dei padroni di casa, il G.P Valchiavenna a cui vanno i complimenti per l’organizzazione dell’evento. Col tempo di 5’25”06 ha preceduto sul traguardo Elisa Rovedatti (CSI Morbegno) e Matilde Confalonieri (VIS Nova Giussano).

Finita la sessione di corsa sul questo bell’anello azzurro circondato dalle verdi montagne, la trasferta dei molti atleti venuti da lontano si è poi completata nei crotti locali ovvero i ristoranti ricavati dalle grotte, dove bresaola, pizzoccheri, sciatt ed altre delizie locali hanno dato una ragione del lungo viaggio anche a chi non aveva brillato in pista.

L’ultima prova del Club del Miglio, il 22° Miglio di Piero è in programma a Pioltello (MI) il 9 ottobre 2021. Sarà quindi la resa finale dei conti per chi combatte per il titolo, per il podio o molto semplicemente per battere l’amico/avversario dal quale tutte le volte si è separati da pochi secondi. O magari l’occasione per qualche novizio per provare per la prima volta una gara ed un ambiente che quando conosci, difficilmente abbandoni. Iscrizioni come sempre via sito FIDAL entro il martedì precedente alla gara e conferme entro il giovedì. Non dimenticate d’indicare un tempo di accredito sul miglio, se non avete corso la distanza negli ultimi anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto
Lunedì, 27 Settembre 2021 01:01

32° Miglio “Città di Voghera”

Bella gente sabato 25 settembre sulla pista del Campo Giovani di Voghera (PV), dove l’Atletica Iriense ha organizzato l’edizione numero 32 del Miglio Città di Voghera. L’unico a restare un po’ cupo è stato il cielo che ha impedito di godere del panorama delle montagne pavesi, ma lo possiamo perdonare, in quanto ci ha evitato la pioggia che invece ha caratterizzato gran parte del weekend in Lombardia.

Programma che non si limitava al miglio, ma che comprendeva 100, 400 e 1000 metri, andati in onda in precedenza. Per tutti i risultati potete cliccare qui. Sulla distanza regina della riunione, la parola d’ordine al femminile è stata largo alle giovani, col successo dell’Allieva Laura Morandotti della Polisportiva Albosaggia. 5:31.16 il tempo della valtellinese che ha preceduto la Junior Aleksandra Garavaglia (Atletica Vigevano) e Roberta Scabini del Running Oltrepo’. Al maschile invece è stato il festival dei padroni di casa dell’Atletica Iriense, con vittoria di Matteo Locatelli in 4:35.72 a precedere di soli 15 centesimi il compagno Luca Ferri, con quarto l’altro vogherese Marco Prado Pavanetto. L’unico a cercare di opporsi ai locali è stato il comasco Giorgio Pozzi dell’Atletica Rovellasca che si è classificato terzo.

Le ultime due prove che chiuderanno il Club del Miglio sono in programma nei prossimi due fine settimana. Il 4° Miglio della Brisaola, organizzato dal GP Valchiavenna, si correrà sulla pista azzurra di Chiavenna (SO) il 2 ottobre 2021, mentre il 22° Miglio di Piero è in programma a Pioltello (MI) il 9 ottobre 2021. Iscrizioni come sempre via sito FIDAL entro il martedì precedente alla gara e conferme entro il giovedì. Non dimenticate d’indicare un tempo di accredito sul miglio, se non avete corso la distanza negli ultimi anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto
Domenica, 19 Settembre 2021 18:01

San Donato (MI) – 31° Miglio Ambrosiano

Bella giornata di atletica sabato pomeriggio 18 settembre a San Donato Milanese, a cominciare dalle condizioni meteo che sembrava potessero guastare la festa. Così non è stato e gli oltre duecento atleti giovanili e master hanno potuto usufruire pienamente del Centro Sportivo Enrico Mattei che oltre ad essere dotato di ottime attrezzature per molte discipline, si trova all’interno di un piacevole parco con alberi ad alto fusto che rendono la fase di riscaldamento nei vialetti sicura e particolarmente gradevole.

I giovani hanno corso sui 60, 400 e 1000 metri, poi alle 16.45 è stata la volta delle batterie del Club del Miglio. Al femminile l’ha fatta da padrona la Bracco Atletica, con un pokerissimo. Le prime cinque posizioni sono state conquistate da Nicole Coppa (5'09"09), Camilla Galimberti, Breanna Selley, Eleonora Gennaro a Sofia Camagna. Nella serie élite maschile è Andrea Zoanni dell’Atletica Lecco-Colombo Costruzioni a mettere tutti in fila con 4’23”97. Secondo Martino Galvani della Vis Nova Giussano che riesce ad avere la meglio in volata sul duo dell’Atletica Calvesi, Nicholas Storry e Mattia Rodà-Savoini, venuti appositamente da Aosta per partecipare ad un meeting di mezzofondo più popolato di quelli che possono abitualmente frequentare in zona. Qui tutti i risultati delle giornata.

Complimenti all’organizzazione formata dall’Atletica Ambrosiana e dalla Studentesca San Donato, con la preziosa collaborazione del Tiremm Innanz. Impeccabile in ogni passaggio, compreso quello relativo alle veloci premiazioni di categoria, anche se ieri sinceramente abbiamo abbandonato malvolentieri l’anello azzurro di San Donato.

Il Club del Miglio prosegue senza un attimo di respiro. Il 31° Miglio Città di Voghera, organizzato come sempre dall’Atletica Iriense, si terrà sabato 25 settembre 2021. Il ritrovo per la gara sui 1609,34 metri è fissato per le 15:00. Iscrizioni come sempre via sito FIDAL entro martedì prossimo e conferme entro giovedì. Non dimenticate d’indicare un tempo di accredito sul miglio, se non avete corso la distanza negli ultimi anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Sabato 4 Settembre non mancava nessuno degli ingredienti necessari per la riuscita di una bella festa. La cornice dell’Arena Civica, con una pista verde e relative zone di riscaldamento nuove di zecca, un clima meteo perfetto, specialmente in serata, per le gare elite. Tanti atleti, grandi e piccoli, provenienti da una decina di nazioni in rappresentanza di tre continenti. Complimenti vivissimi al Don Kenya Run di un impegnatissimo Matteo Vecchia, al Gruppo Podistico Tiremm Innanz, a tutti i volontari ed al team del Club del Miglio. Sul loro calendario, cliccando qui, troverete già on line una cascata d’immagini frutto dell’impegno di Monica Cappato, Andrea Lo Faro, Maurizio Di Girolamo ed altri valenti fotografi. Ben più di mille parole rendono l’idea del successo della manifestazione che ha avuto poi un seguito con la corsa della domenica mattina all’Idroscalo.

Dopo il prologo con le gare per i più giovani sui 60, 80 e 300 metri, sono partite le batterie sul miglio. Giusto dedicare la copertina a Manuel Zanini dell’Atletica Gavirate che in 4:26.02 fa suo il record italiano Cadetti sui 1609,34 metri. Il campione italiano Under 16 di cross, migliora nettamente il limite di Davide De Rosa che corse in 4:30.40 il 25 ottobre 2020 a Roma, ma altrettanto bravo è stato Simone Valduga (Quercia Trentingrana). Il campione italiano U18 dei 1500 e delle siepi ottiene a sua volta la Miglior Prestazione Italiana Allievi con 4:05.93.

Belle e combattute le gare elite, precedute da un 2000 siepi femminile vinto dall’irlandese Finn in 6’16”22 (terza miglior prestazione mondiale stagionale) e dove Martina Merlo, seconda in 6’24”64, non va lontana dalla MPI italiana. Brava anche Gaia Sabbatini che vince i 4’31”74 davanti a Federica Del Buono ed Elisa Bortoli mentre tra gli uomini il successo va all’irlandese Andrew Coscoran in 3’55”59 precedendo Osama Zoglhami, il belga Baeten e Pietro Arese. Tutti crono di assoluto valore, ma non sufficienti per centrare dei primati nazionali, d’altro canto ad un mese dalle olimpiadi molti atleti, a partire da Yeman Crippa, sono ormai all’ultima gara prima di un periodo di riposo e rigenerazione in vista della stagione dei cross. Qui il link con i risultati in dettaglio, dalle giovanili agli assoluti, passando per i tanti master presenti.

Sabato 18 settembre 2021, il Club del Miglio ritorna a San Donato Milanese per la 31a edizione del Miglio Ambrosiano. Iscrizioni sempre sul portale FIDAL. Non dimenticate d’indicare il Vostro tempo di accredito se non avete gareggiato sul miglio negli ultimi due anni.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Lo sanno tutti che la gara sui 1609,34 metri non viene disputata alle Olimpiadi e quindi per sapere dove si svolge il meeting del miglio più importante al mondo bisogna guardare altrove. Verrebbe da dire che è la Diamond League il circuito giusto. Invece no. Si tratta dell’italianissimo “Club del Miglio” che già nel 2020 ha ospitato la gara più veloce dell’anno. Era lo scorso 5 Settembre ed a San Donato MI, in occasione del 30° Miglio Ambrosiano – Don Kenya Mile, Matthew Ramsdem fermò i cronometri sul tempo di 3’51”23. Secondo il nostro Yeman Crippa in 3’52”08, a soli 12 centesimi dal primato nazionale, conseguito invece dall’albanese David Nikolli. Terzo posto per Ryan Gregson in 3’52”38. Furono le tre migliori prestazioni stagionali a livello mondiale.

Il prossimo 4 settembre, nella bellissima cornice di una Arena Civica rinnovata nella pista, ma anche in altre parti, va in scena la seconda edizione del Trofeo Don Kenya Run www.trofeodonkenyarun.it. Cediamo quindi la parola a Matteo Vecchia, il patron di Don Kenya per conoscere i protagonisti di quella che si può definire l’Olimpiade del Miglio:

Li elenco in ordine sparso, cominciando dal mio amico Yeman Crippa, che non ha bisogno di presentazioni, continuando con Matthew Ramsden, l’australiano vincitore dell’edizione 2020, gli irlandesi Travers e Andrew Coscoran, il belga Stin Baeten, il danese Lindgreen, lo statunitense Otolle, il britannico Alex George. I due pacer delle principali batterie saranno il polacco Czerwinsky ed il gambiano Jammeh. In totale avremo otto atleti reduci dai giochi di Tokio.

Beh, direi che il titolo dell’articolo non è poi così provocatorio. Altri azzurri?

Tantissimi e tutti di grande valore: Yassin Bouih, Mohamed Zerrad, Nasim Amselek, Abdikadar, Guelfo, Arese, Ala e Ussem Zoghlami, Federico Riva, Chiappinelli, Massimi, Valduga, Jacopo De Marchi, Melloni, Ferraris, Geninazza, Zahir, Ellasmine, Guerra, Zanetti e di certo mi sto dimenticando qualcuno.

Al femminile invece chi sarà della partita?

Avremo Gaia Sabbatini, Federica Del Buono, Ludovica Cavalli, la lussemburghese Vera Hoffman, la canadese Seccafien insieme alle italiane Majori, Mattagliano, Bortoli e Palmero, con Biscuola a far da lepre. Oltre naturalmente a Giulia Aprile che viene a difendere la vittoria dello scorso anno.

Grande livello anche per i master

Teniamo molto anche a loro ed abbiamo messo in palio dei premi per chi batterà i record della gara di categoria siglati l’anno scorso, in modo da stimolare i master a partecipare numerosi. Penso che per quanto riguarda i primati italiani, siano sicuramente in pericolo il record M40 attaccabile da Gambino e Ferraris e quello M45 da Rainieri (ndr: ricordiamo che l’anno scorso Davide Raineri, con 4’10”30, sbriciolò il record mondiale SM45 che già gli apparteneva).

Il programma del Trofeo Don Kenya Run non finisce qui

Esatto. Non meno importante sarà la parte giovanile dove avremo anche per i cadetti il miglio, sognando che qualche giovane ragazzo attacchi il record italiano. Faremo poi una gara a inviti sui 2000 metri siepi femminili, dove Martina Merlo proverà a correre sotto il primato nazionale di 6’14”. Nella starting list ci saranno anche l’irlandese Finn e le azzurre Palumbo e Dalla Monta.

Complimenti per avere messo in piedi una riunione di atletica con la A maiuscola 

Sono molto contento della risposta alla partecipazione da parte di tutti gli atleti élite che con il sorriso rispondono sempre presenti quando li chiamo per correre. Con molti di loro sono sicuramente legato da un rapporto di amicizia. Poi quest’anno c’è stato un forte interesse da parte di atleti stranieri e anche questo mi fa piacere. Vorrei aggiungere un ringraziamento agli sponsor delle due gare che ci hanno permesso in un anno difficile di organizzare al meglio questo grande fine settimana.

Quindi la festa non finirà sabato 4. Per domenica cosa avete programmato?

Il giorno dopo, una grande novità. Abbiamo organizzato la Don Kenya Race, gara di 6300 metri. E’ il classico giro intorno all’Idroscalo. Una bella occasione per tutti coloro che vogliono divertirsi e sfidarsi su un percorso veloce. Speriamo di avere molti partecipanti. Di sicuro ci saranno al via Gambino, Matvichuk, Ghenda, Rognoni e Soffientini e tra le donne l’azzurrina Giovanna Selva che quest’anno ha corso molto forte. Abbiamo anche previsto una classifica speciale su entrambe le gare del weekend. Invito tutti a venire a correre e tifare perché sarà un grande spettacolo di atletica.

Io ci sarò e Vi suggerisco caldamente di fare altrettanto

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

La 22^ edizione del Miglio di Lonato, gara tradizionalmente organizzata nel centro storico della cittadina in riva al Lago di Garda, sabato 17/7 trasloca a Brescia in occasione della quinta tappa del Club del Miglio 2021, ospite del nuovissimo centro sportivo Sanpolino. La scelta, dettata dalle necessità di garantire l'applicazione in maniera rigorosa dei protocolli federali anti-Covid, si è rivelata vincente in virtù degli ampi spazi disponibili, a partire dai numerosi parcheggi tutto attorno al centro sportivo che hanno consentito ai circa 200 atleti presenti, inclusi i partecipanti ad alcuni concorsi di salto, nonché ai loro accompagnatori, di espletare tutte le formalità e di godersi lo spettacolo delle gare senza creare alcun genere di assembramento.
Subito dopo il preludio costituito dalle prove sui 1000 metri riservati a cadette/i ed allieve/i, hanno preso il via le prove sul miglio per Assoluti e Senior Master. Dapprima tre batterie femminili e successivamente ben nove maschili, per un totale di 160 atleti classificati all'arrivo, hanno vivacizzato il tardo pomeriggio e la serata con gare per lo più combattute, grazie all'accurata preparazione delle serie da parte del Delegato Tecnico del Club del Miglio che con una certosina opera di ricerca negli archivi FIDAL ha stimato ed assegnato un tempo di accredito attendibile agli oltre 100 iscritti che non ne avevano uno ufficiale.
Se il Club del Miglio si sta dimostrando in grado di attrarre numeri di partecipazione di assoluto rilievo in una specialità non prettamente popolare come il mezzofondo su pista, lo deve ad un clima generale decisamente più rilassato rispetto ai Campionati Regionali o Nazionali, nei quali solitamente si sentono di competere solo gli atleti che dedicano alla pista la maggior parte delle proprie attenzioni. Peraltro, anche dal punto di vista qualitativo a Brescia si sono visti risultati di grande valore.
In campo femminile le prime tre classificate, sono state nell'ordine: Viola Taietti (SF - Atletica Bergamo 1959 Orio Center), Chiara Stefani (JF - Corrintime) ed Anna Castellani (AF - Atletica Rezzato). Inserite nella serie più veloce hanno tutte corso sotto la barriera dei 5'20" che rappresenta comunque un livello decisamente interessante. In campo maschile invece si è assistito a dei veri e propri fuochi d'artificio, con ben tre MPI di categoria frantumate: se il miglior tempo assoluto, ossia il 4'22''62 con il quale Salvatore Gambino (SM40 - DK Runners) ha regolato il giovanissimo Carlo Bedin (JM -Team A Lombardia) autore di un validissimo 4'25"04, non è il nuovo primato di categoria, dipende solo dal fatto che quello attuale è nelle mani di un "mostro" come Davide Raineri, primatista del mondo SM45 (e comunque dista appena tre secondi...).
Invece, il decano Pietro Ferrari (SM85 - Road Runner Club Milano) ha dato una bella limata al proprio fresco record, conquistato appena un mese fa a Carate, portandolo a 12'23''76 e dopo di lui ha ottenuto il primato anche Mauro Pregnolato (SM55 - Forti e Liberi Monza 1878) con 4'52"14, infrangendo per la prima volta nella storia della categoria il muro dei 5'. Anche Hassan El Azzouzi (SM50 - Virtus Castenedolo) con uno strepitoso 4'37''70, circa 7'' meglio della precedente MPI avrebbe ottenuto analoga soddisfazione, ma purtroppo la sua pratica per ottenere la cittadinanza italiana non è ancora giunta a conclusione. Per il momento si deve accontentare del primato di categoria del "Club" che comunque non è poca cosa visto che parliamo di un circuito attivo dal 2003 . Tutti i risultati della riunione li trovate qui.
Grande la soddisfazione dell'Atletica Lonato e soprattutto del deus ex machina dell'intera manifestazione, Stefano Avigo, per l'ottima riuscita del meeting, che ha visto premiare i notevoli sforzi organizzativi, senza dimenticare il prezioso supporto di alcune aziende locali, del Comitato Provinciale FIDAL Brescia e del Gruppo Giudici Gare.
Dopo questa sbornia di successi, il Club ed il suo patron Fulvio Frazzei si prendono sei settimane di meritate vacanze e danno appuntamento a tutti gli aficionados per la sesta tappa, il 2° Trofeo Don Kenia Run del 4 settembre sulla rinnovata pista dell'Arena Civica, a Milano: si annunciano per l'occasione grandi nomi dell'atletica azzurra, reduci da Tokio e importanti atleti stranieri, per un meeting che avrà lo standing di "internazionale" e promette una serata di mezzofondo stellare sotto il cielo meneghino, si spera sereno per l'occasione.

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Buona la prima a Vignate. Consentiteci di utilizzare questa frase, spesso abusata, ma in questo caso assolutamente appropriata, per descrivere il pomeriggio di atletica che ha avuto luogo ieri, sabato 19 giugno a Vignate (MI), dove era in programma il 1° Miglio di Vignate – memorial Ruggero Tagliaferri, atleta ed allenatore di Athletic Team Pioltello e poi nell’Atletica Vignate 1984, prematuramente scomparso nel 2019. Ruggero sarebbe stato molto contento di vedere il centro sportivo affollato di Ragazzi/e, Cadetti/e impegnate nei 60 metri, 1000 metri e salto in lungo, prima delle gare sulla distanza anglosassone. Per tutti i risultati ed i meravigliosi servizi fotografici di Monica Cappato e Andrea Lo Faro, potete cliccare qui e navigare sulla pagina del Club del Miglio dedicata al calendario.

Parlavamo di centro affollato, così come gli insufficienti parcheggi che lo circondano, presi d’assalto da atleti ed accompagnatori. In mancanza di meglio, molti hanno lasciato l’auto in sosta vietata. E così, in strade periferiche di questo piccolo centro, dimenticate da Dio, ma non dai locali Vigili Urbani, è stata una strage di multe. Ora io non mi permetto di entrare nel merito delle ammende comminate, faccio solo notare che in caso di un sovraffollamento del genere, le forze dell’ordine oltre a staccare dei biglietti da lasciare sui parabrezza, avrebbero dovuto anche svolgere un’attività di supporto agli automobilisti. Mentre io (che ho parcheggiato regolarmente) non ho visto in giro una pattuglia né all’arrivo, né quando ho lasciato il centro, né tantomeno nei miei giri di riscaldamento e defaticamento pre e post gara. A questo punto speriamo solo che i soldi raccolti servano per fare qualche miglioria all’impianto.

Venendo ai risultati del Club, festeggiamo due nuovi record italiani: SM85 con Pietro Ferrari (Road Runner Milano) in 12’35”30 ed SF70 con Annamaria Vaghi (Atletica Pavese) in 7'26"98. Ci ha provato, ma senza riuscirci, anche Giuseppe Lombardo che a dispetto del cognome è un ligure. Il sessantacinquenne ha corso in 5’29”12, ovvero alla media di 3’24” al km. Mica male.

Nelle due batterie femminili la più veloce è stata Ilaria Arini dell’Atletica Bellinzona in 5’26”48, davanti a Matilde Confalonieri e Dayana Aleksova, per un derby italo-svizzero che è continuato tra i maschi. Anche qui successo rossocrociato con Roberto De Lorenzi (Unione Sportiva Capriaschese) in 4’25”04 che ha preceduto Luciano Bedin ed il connazionale Fabio Caramella.

Sabato 17 luglio 2021 si disputerà la 22^ Edizione del Miglio di Lonato, ma attenzione, si correrà presso il Centro Sportivo Sanpolino a Brescia. E’ l’ultima tappa del Club del Miglio prima delle vacanze estive. Ricordiamo tre aspetti importanti relativamente alle iscrizioni: 1) vanno inserite nel portale FIDAL dalle società di appartenenza entro il martedì precedente la gara 2) le iscrizioni dovranno poi essere confermate entro il giovedì sempre sullo stesso sito federale 3) per chi non ha corso il miglio negli ultimi anni è bene inserire un tempo di accredito o comunicarlo al Club del Miglio in maniera di predisporre delle batterie equilibrate che sono alla base di un sano divertimento oltre che da stimolo per ottenere i migliori risultati personali.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Dopo le piacevoli sorprese delle due tappe iniziali che rappresentavano delle prime assolute, qui potete leggere nei dettagli cosa è successo a Milano ed a Concesio (BS), anche il terzo appuntamento del Club del Miglio è stato ricco di sorprese.

E’ sabato 5 giugno e siamo a Carate Brianza (MB), a casa dei “Daini”. Il miglio è oramai una tradizione giunta alla 9^ Edizione del trofeo intitolato alla memoria di Gino Riva. Pomeriggio caratterizzato dal cielo coperto e da qualche spruzzata di pioggia che però non ha assolutamente rovinato la festa nel bel centro sportivo XXV Aprile, umidificando solo qualche manche, ma regalando un bellissimo arcobaleno finale a mò di scusa. Il programma sui 1609 metri, come buona abitudine da queste parti, è incluso all’interno di un meeting di atletica leggera che ha coinvolto circa 400 atleti. Allievi e Cadetti M/F hanno gareggiato sui 1000 metri e sui 1200 siepi.

Per i senior erano previsti anche i 100 ed i 3000 metri. Su quest’ultima distanza il livello delle batterie è stato notevole. Non a caso erano presenti diversi tecnici di spessore, due nomi su tutti, Giorgio Rondelli e Stefano Baldini. Nella più veloce, in 7’59”47 ha vinto Manuel Medolago, un classe 1995 dell’Atletica Val Brembana, davanti a Mattia Padovani ed Omar Boumer. Per tutti i risultati del meeting, potete cliccare direttamente qui.

Nelle dodici serie del Club del Miglio si è registrato un record italiano. Scusate, ma “migliore prestazione” che è il termine più appropriato, non ci piace. Autore della performance il classe 1940 Gianfranco Marengoni dei Road Runner Milano che con il tempo di 7’18”87 ha letteralmente sbriciolato il primato SM80 di Oscar Jacoboni, che ha corso nella stessa batteria e si è sportivamente felicitato con lui. Sempre sul miglio i due migliori crono della giornata sono stati appannaggio di Viola Taietti (Atl Bergamo 1959 Oriocenter) con 5’20”10 e Carlo Bedin (Team A Lombardia) con 4’31”44.

Dopo questo trittico ravvicinato, il Club del Miglio si prende una settimana di vacanza per tornare nel pomeriggio di sabato 19 giugno per il 1° Miglio di Vignate, Memorial Ruggero Tagliaferri. Iscrizioni, come sempre, tramite il portale FIDAL. 

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Giornata ricca, oggi sabato 29 maggio, al centro sportivo di Concesio (BS), città natale di Papa Paolo VI. Prima edizione del Miglio intitolata al santo. Presenti anche alcuni sacerdoti tra cui il padre francescano Jason Welle, direttore del Pontificio Istituto di Studi Arabi e d'Islamistica (PISAI) che non si è limitato a recitare la preghiera del maratoneta, di cui Vi parleremo in un prossimo articolo, ma si è anche infilato le scarpette per gareggiare, vincendo la sua batteria, malgrado domani sia atteso ai nastri di partenza della maratona di Brescia.

Dicevamo miglio d’inclusione ed infatti c’è stato spazio per le batterie FISPES, promosse dalla società di casa, l’Olympia Athletic Team Asd. Prove generali ottimamente riuscite in preparazione dei Campionati Italiani Assoluti Paralimpici che il sodalizio presieduto dall’avvocato Andrea Boroni ospiterà il 3-4 luglio. In quell’occasione sarà selezionata la nazionale italiana che parteciperà alle Paralimpiadi di Tokyo 2020. Nella gara del paramiglio, vittoria per Antonio De Nobili (Categoria M12) in 5’38”26, davanti a Davide Foglio che ha concluso in 6’25”18 mentre Nicola Rocca si è aggiudicato la categoria T46 in 5’41”16.

Il meeting, patrocinato e sostenuto dalla Provincia di Brescia, dal Comune di Concesio e dalla Comunità Montana di Val Trompia, ha registrato degli ottimi risultati anche nelle categorie master, a partire dal nuovo record italiano SF70 di Annamaria Vaghi (Atl Pavese) col crono di 7’35”46.

A livello assoluto esibizione di potenza da parte dell’ospite d’onore, l’azzurra cinque volte campionessa d’Italia Giulia Aprile (Esercito) che ha fatto subito il vuoto. Chiusura in 4’49”52, solo un assaggio delle sue grandi potenzialità. Seconda piazza per Francesca Faustini (Atl. Gavardo 90) in 5’17”94 e terzo posto per Chiara Stefani (Corrintime) in 5’18”34. Tra i maschi successo dell’elvetico Fabio Caramella (Virtus Locarno) in 4’36”62, davanti a Imad Ouadani (C.S. Rocchino) in 4’40”26 e Federico Mantovani (Free Zone) con 4’43"36. Per i due vincitori assoluti in premio anche una bella medaglia d’argento commemorativa di Paolo VI.

Cadetti e cadette hanno invece gareggiato sui 1000 metri con successi Giorgia Canziani (Free-Zone) in 3’11”60 e Camillo Filippi (Corrintime) con 2’46”50.

Sabato 5 giugno 2021 il Club del Miglio si sposterà a Carate Brianza (MB) per la sua terza tappa, la 9a edizione del Miglio Gino Riva a.m. che si disputerà nell’ambito del Meeting Caratese. Ricordiamo che le iscrizioni devono essere presentate dalle società di appartenenza degli atleti tramite il portale FIDAL entro martedì 31 maggio pv.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Sabato 22 Maggio il nuovo parco del centro Milano City Life è stato cornice ed a sua volta protagonista di un evento che sarebbe riduttivo catalogare come una semplice corsa podistica. Siamo sul terreno di quella che era la sede della vecchia Fiera Campionaria di Milano, ora completamente trasformata in un modernissimo centro che vede convivere in maniera bilanciata zone verdi, attività commerciali, uffici ed abitazioni. I recenti grattacieli fanno ormai da nuovo biglietto da visita per il capoluogo lombardo.

Il programma delle corse è iniziato alle ore 14.30, con tutte le batterie accuratamente preparate dai tecnici del Club del Miglio, in maniera di proporre serie bilanciate quanto combattute. La gara inaugurava infatti il circuito annuale sui 1609 metri, giunto ormai alla sua diciannovesima edizione. Gli atleti sono stati salutati da un bagno di folla che ha seguito prima con sorpresa e poi con attenzione tutte le batterie. Percorso lievemente ondulato e che si sviluppava in un giro unico. Nel finale si passava ad un fondo in ghiaia con delle curve secche che in alcuni casi hanno contribuito a mantenere la tensione fino all’ultimo o addirittura rimescolato le classifiche al traguardo.

Ottima e curata in ogni dettaglio l’organizzazione di questo 1°Miglio Milano City Life da parte di Sportitude, l’azienda che sta proponendo il circuito Milano&Monza Run Free di cui la gara di ieri rappresentava la quarta tappa.

Terminata la parte agonistica, è venuto il momento di ragazzi molto speciali appartenenti alla società monzese Corona Ferrea. Gli Special Olympics praticano diverse discipline, tra cui nuoto e molte specialità dell’atletica leggera. In questo sport sono coordinati ed amorosamente seguiti da Francesco Panetta, straordinario mezzofondista che aveva nei 3000 siepi la sua gara preferita dove ha conquistato un titolo mondiale, un europeo e di cui a 34 anni di distanza è ancora il primatista italiano. Panetta e gli altri assistenti li hanno accompagnati nella loro corsa. Un momento certamente emozionante vedere impegnati questi atleti affetti da disabilità. A seguire sono scesi in campo i giovanissimi dell’Atletica Meneghina su distanze più adatte alla loro età.

Terminata la loro fatica, o meglio il loro divertimento, l’attenzione è ritornata sul palco del villaggio gara in Piazza Burri dove non mancava veramente nulla, compreso il deposito borse ed un centro massaggi. E’ stato il momento delle premiazioni di giornata di cui ci limitiamo a citare i due podi per gli assoluti in ordine di arrivo: Nicola Fumagalli (GP Valchiavenna), Alessandro Castelli (La Michetta) e Davide Rescalli (DK Runners) al maschile; Benedetta Broggi (Raschiani Triathlon Pavese), Cristina Ballabio (Runner Desio) e Viola Taietti (Atletica Bergamo) per le donne. Francesco ha pazientemente premiato tutti, compreso i vincitori delle classifiche generali del Club del Miglio edizione 2020, ma d’altro canto stiamo parlando del Panetta che in una finale europea (Helsinki 1994) si ferma per rialzare un campagno caduto (Lambruschini che poi vincerà il titolo) e dunque da uno come lui non ci si poteva aspettare il contrario.

Concludiamo ricordando i prossimi appuntamenti agonistici del Club del Miglio e del Milano&Monza Run Free. Sabato 29 Maggio a Concesio avrà luogo il 1° Trofeo San Paolo VI che prevede al mattino il ParaMiglio e nel pomeriggio le gare dei normodotati (per info Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ). Domenica 6 giugno si tornerà a correre 10 km al Parco delle Cave per la 5^ e penultima tappa del Milano&Monza Run Free, ( per info https://www.sportitude.it/run-free-milano-e-monza/run-free-parco-delle-cave/ ).

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

 

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

Mancano solo un paio di settimane alla partenza del Club del Miglio, prevista per sabato 22 Maggio con il 1° Miglio City Life. Gara in gemellaggio col Milano&Monza Run Free, l’unico circuito di running attualmente attivo in questa zona. Si corre nel pomeriggio, all’ombra dei 249 metri della Torre Allianz e degli altri nuovi grattacieli, nel contesto del nuovissimo skyline che ha radicalmente modificato il profilo del capoluogo lombardo. Al termine della manifestazione avranno luogo le premiazioni finali del Club del Miglio 2020.

A questo proposito ricordiamo che domenica prossima, 9 Maggio, in occasione della tappa al Parco Forlanini del Milano&Monza Run Free, uno stand del Club del Miglio sarà presente presso il Centro Sportivo Saini per raccogliere iscrizioni, fornire informazioni e distribuire i famosi Passaporti, ovvero gli abbonamenti che consentono di ottenere quote agevolate ad ogni gara del Miglio. Per saperne di più, potete cliccare qui oppure scrivere direttamente a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .  Attenzione perché le iscrizioni chiudono mercoledì 19 Maggio!

Con l’occasione, illustriamo tutte le altre tappe del Club sui 1609 metri, per il quale segnaliamo che sarà sufficiente disputare cinque gare per entrare nella classifica generale finale.

Dopo una sola settimana dall’esordio all’ombra dei nuovi grattacieli di Milano, il 29 maggio 2021 è in programma la seconda prova a Concesio (BS), con il 1° Trofeo Paolo VI. Tappa speciale in quanto al mattino competeranno gli atleti “paraolimpici” e nel pomeriggio il resto della “truppa”.

Ancora una settimana ed ecco la terza prova in programma sabato 5 giugno 2021 nell’accogliente Centro Sportivo di Carate Brianza (MB), con la 9a edizione del Miglio Gino Riva a.m.

Altra prima edizione di un Miglio sabato 19 giugno 2021, presso la pista di Vignate, dove si terrà il 1° Miglio di Vignate, Memorial Ruggero Tagliaferri, organizzato dalla locale società di atletica.

Il 22° Miglio di Lonato (BS) si terrà sabato 17 luglio 2021, ma non nella bella cittadina bresciana, bensì presso il centro sportivo Sanpolino a Brescia.

Sabato 4 settembre 2021, il circuito ritorna a calcare il nuovissimo tartan dell’Arena Civica di Milano, dove è in programma il 2° Trofeo Don Kenya Run. La prima edizione ha visto le migliori prestazioni mondiali stagionali a livello assoluto ed anche per questa volta le premesse sono spettacolari.

Sabato 18 settembre 2021, il Club del Miglio si sposta a San Donato per la 31a edizione del Miglio Ambrosiano.

Il 31° Miglio Città di Voghera, organizzato come sempre dall’Atletica Iriense, si terrà sabato 25 settembre 2021

Tappa in Valtellina per il 4° Miglio della Brisaola, organizzato dal GP Valchiavenna. Come al solito si correrà sulla pista azzurra di Chiavenna (SO) il 2 ottobre 2021.

Gran finale con il 22° Miglio di Piero, in programma il 9 ottobre 2021 sulla pista del C.S. di Pioltello (MI).

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Martedì, 16 Marzo 2021 19:00

Club del Miglio: come cambia il calendario 2021

Le prime gare vengono sospese a causa dei nuovi provvedimenti governativi? Le amministrazioni comunali ritirano le autorizzazioni? Al Club del Miglio non battono ciglio e riscrivono il calendario. Con quaranta giorni di ritardo, l’edizione 2021 del circuito sui 1609 metri prenderà il via a Milano, sabato 22 maggio 2021, con il 1° Miglio a City Life. Percorso stradale all’interno del bellissimo parco del nuovo quartiere residenziale milanese. Cliccando qui troverete maggiori dettagli sulle iscrizioni a tutto il “Club” e relativo abbonamento, chiamato “Passaporto”.

Dopo una sola settimana, il 29 maggio 2021, è in programma la seconda prova a Concesio (BS), con il 1° Trofeo Paolo VI. Tappa speciale in quanto al mattino competeranno gli atleti “paraolimpici” e nel pomeriggio il resto della “truppa”.

Ancora una settimana ed ecco la terza prova in programma sabato 5 giugno 2021 nell’accogliente Centro Sportivo di Carate Brianza (MB), con la 9a edizione del Miglio Gino Riva a.m.

Altra prima edizione di un Miglio sabato 12 giugno 2021, presso la pista di Vignate, dove si terrà il 1° Miglio di Vignate, Memorial Ruggero Tagliaferri, organizzato dalla locale società di atletica.

Il 22° Miglio di Lonato (BS) si terrà sabato 17 luglio 2021, ma non nella bella cittadina bresciana, bensì presso il centro sportivo Sanpolino a Brescia.

Sabato 4 settembre 2021, il circuito ritorna a calcare il nuovissimo tartan dell’Arena Civica di Milano, dove è in programma il 2° Trofeo Don Kenya Run.

Il 31° Miglio Città di Voghera, organizzato come sempre dall’Atletica Iriense, si terrà sabato 11 settembre 2021

Sabato 25 settembre 2021, il Club del Miglio ritorna a Milano per la 31a edizione del Miglio Ambrosiano: ritrovo ore 14:30 presso il Centro Sportivo Saini, anch’esso appena ristrutturato.

Tappa in Valtellina per il 4° Miglio della Brisaola, organizzato dal GP Valchiavenna. Come al solito si correrà sulla pista azzurra di Chiavenna (SO) il 2 ottobre 2021.

Gran finale con il 22° Miglio di Piero, in programma il 9 ottobre 2021 sulla pista del C.S. di Pioltello (MI).

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Lunedì, 08 Marzo 2021 10:09

Club del Miglio: ecco tutto il calendario 2021

ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO E' STATO SUPERATO DA SUCCESSIVI SVILUPPI: CLICCATE QUI PER L'ULTIMA VERSIONE DEL CALENDARIO

Come anticipato una decina di giorni fa, l’edizione 2021 del Club del Miglio prenderà il via a Milano, domenica 11 aprile 2021, con il 1°Miglio a City Life. Percorso stradale all’interno del bellissimo parco del nuovo quartiere residenziale milanese. In questo articolo troverete maggiori dettagli sulla gara e sulle iscrizioni a tutto il circuito.

Il Club proseguirà sabato 22 maggio 2021 nell’accogliente Centro Sportivo di Carate Brianza (MB), con la 9a edizione del Miglio Gino Riva a.m.

Dopo una sola settimana, il 29 maggio 2021 è in programma la terza prova a Concesio (BS), con il 1° Trofeo Paolo VI. Tappa speciale in quanto al mattino competeranno gli atleti paraolimpici e nel pomeriggio il resto della “truppa”.

Altra prima edizione di un Miglio sabato 12 giugno 2021, presso la pista di Vignate, dove si terrà il 1° Miglio di Vignate, Memorial Ruggero Tagliaferri, organizzato dalla locale società di atletica.

Il 22° Miglio di Lonato (BS) si terrà sabato 17 luglio 2021, ma non nella bella cittadina bresciana, bensì presso il centro sportivo Sanpolino a Brescia.

Sabato 4 settembre 2021, il circuito ritorna a calcare il nuovissimo tartan dell’Arena Civica di Milano, dove è in programma il 2° Trofeo Don Kenya Run. 

Il 31° Miglio Città di Voghera, organizzato come sempre dall’Atletica Iriense, si terrà sabato 11 settembre 2021

Sabato 25 settembre 2021, il Club ritorna a Milano per la 31a edizione del Miglio Ambrosiano presso il Centro Sportivo Saini, anch’esso appena ristrutturato. 

Tappa in Valtellina per il 4° Miglio della Brisaola, organizzato dal GP Valchiavenna. Come al solito si correrà sulla pista azzurra di Chiavenna (SO) il 2 ottobre 2021

Gran finale con il 22° Miglio di Piero, in programma il 9 ottobre 2021 sulla pista del S. di Pioltello (MI).

Qui troverete tutte le informazioni per l'abbonamento ovvero il Passaporto del Club del Miglio

 

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Mentre molte gare vengono ancora annullate, posticipate o disputate solo dai top runner, c’è chi dimostra una forte resilienza. Stiamo parlando del Club del Miglio, il circuito che dal 2002 fa gareggiare tantissimi podisti sulla distanza anglosassone e che anche nel 2020 è stato regolarmente disputato, con ottima partecipazione e risultati tecnici di spessore: migliori prestazioni mondiali a livello assoluto, record italiano sfiorato da Yeman Crippa e mondiale master SM45 per Davide Raineri.

Per quest’anno il calendario dovrebbe essere piuttosto polposo, epidemia permettendo. In attesa di conoscere tutte le date su cui Vi aggiorneremo presto, è già possibile segnare in agenda il primo appuntamento, previsto per il prossimo 11 Aprile. Si correrà nel bellissimo scenario del Milano City Life. Il nuovo quartire meneghino recentemente costruito nella zona della vecchia fiera campionaria e che ha radicalmente cambiato il profilo del capoluogo lombardo. La gara sarà gestita dal “Milano&Monza Run Free”, gli intrepidi organizzatori che con una certa dose di coraggio, visto il periodo e tutte le normative da rispettare, stanno offrendo la possibilità di correre in maniera competitiva e non competitiva in diversi parchi di Milano ed hinterland come il Sempione, Montestella, Forlanini, Delle Cave, Monza ed appunto il parco City Life.

Per iscrizioni ed informazioni, potete navigare qui, tendo presente che per tutti i possessori del Passaporto del Club del Miglio, per chi non lo conosce ai tratta di una sorta di abbonamento per tutte le gare del circuito dei 1609 metri, la prova sarà ovviamente inclusa nel suddetto Passaporto ed acquistabile a condizioni più agevolate insieme alle altre gare sul miglio.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto
Sabato, 17 Ottobre 2020 00:56

Club del Miglio: the winners are…

Si è conclusa sabato scorso la storia dell’edizione 2020 del Club del Miglio. Un circuito che in quest’anno maledetto ha vissuto un’altalena di emozioni. Prima di grande attesa, dopo la solita attenta programmazione. Poi di sgomento, quando il lockdown ha bloccato tutto ed il rischio della sigla n.d. ovvero non disputato, sembrava l’unico fatale epilogo a questa edizione. E’ seguita una fase di resilienza, con tre belle tappe virtuali. Alcune solo di presenza e partecipazione, mentre l’ultima anche all’insegna dell’agonismo. Poi fortunatamente è subentrata una sensazione di grande soddisfazione quando si è rimesso in piedi il tour, sebbene in tre tappe.

L’acme dell’entusiasmo è stato toccato il 5 Settembre scorso all’esordio a San Donato (MI). Si è trattato del meeting sul miglio più veloce al mondo nel 2020 e scusate se è poco. Abbiamo avuto le due migliori prestazioni mondiali stagionali grazie all'australiano Matthew Ramsdem ed al nostro Yeman Crippa. David Nikolli ha siglato il record albanese e quello italiano è stato mancato da Yeman per soli 12 centesimi. Mentre nella seconda serie elite, Davide Raineri ha migliorato il mondiale M45 che già gli apparteneva.

Molto belle e combattute le tappe di Lonato (BS) e Pioltello (MI) dove si è registrato il primato italiano di Nicola Rocca nella categoria T45 (atleti con amputazioni agli arti superiori) della FISPES, la Federazione Italiana Sport Paraolimpici e Sperimentali. E se 5’37”80 non vi sembra un granché, provate voi a farlo a 51 anni e con un braccio  legato dietro la schiena e poi ne riparliamo.

Sono state oltre 120 le società rappresentate ed ho deciso di dedicare la foto di copertina a tutti i vincitori individuali, nonché al podio di società per omaggiarli nel giusto modo prima delle premiazioni che molto probabilmente saranno tenute in occasione della prima tappa 2021, ma ci sarà tempo e modo per informarvi con il dovuto anticipo. Per le classifiche complete, troverete tutto cliccando qui.

Il Miglio è finito, viva il Miglio!

Rodolfo Lollini – Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Spesso le immagini dicono molto di più di quanto possa fare un modesto articolista, anche quando prova ad evitare il banale copia/incolla e cerca di raccontare con impegno e mettendoci del suo quanto avviene sui campi di gara.

L’istantanea di Monica Cappato che insieme al marito Andrea Lo Faro sono una presenza costante e di qualità sulle piste del Club del Miglio con i loro servizi fotografici, racconta della volata per il secondo posto nella batteria numero cinque del 21^ Miglio di Piero, tra Mario Brunati, Marcello Vena ed Andrea Uccelli. Ed è bellissimo vedere l’impegno di questi atleti master SM40 e 45, così come del vincitore della manche, non inquadrato, lo Junior Simone Baldo. Un discorso che ovviamente vale anche per tutti gli altri partecipanti. Un inno alla fatica, ma anche alla gioia di esserci.  

Mentre c’è chi predilige ancora organizzare gare virtuali, scelta incomprensibile, almeno in questo momento di apertura, sebbene con delle limitazioni, sabato 10 Ottobre al Centro Sportivo di Pioltello (MI) sono accorsi circa duecento atleti per divertirsi e lottare in pista. In una gara vera. Il tutto è stato possibile grazie agli amici dell’Athletic Team, impeccabili padroni di casa, molto attenti alle procedure Covid19 ed al loro rispetto. Un numero che sarebbe stato molto superiore se non si fosse deciso per questa volta di non fare correre i ragazzi.

In un pomeriggio solatio non è mancato neppure il record italiano che usando un linguaggio da venditori di automobili, per il Club del Miglio sembra ormai una dotazione di serie piuttosto che un optional. Come anticipato in settimana, Nicola Rocca ha conquistato il primato italiano sul miglio T45 della FISPES, la Federazione Italiana Sport Paraolimpici e Sperimentali, nella categoria T45 ovvero quella che sostanzialmente riguarda gli atleti con amputazioni agli arti superiori. Tempo 5’37”80 per il cinquantenne atleta del Villa Carcina Athletic Club.

Si chiude così l’edizione 2020 del circuito che grazie alla disponibilità delle società organizzatrici, l’entusiasmo degli atleti e la pervicacia del patron Fulvio Frazzei, da difficoltà causa pandemia invece di trasformarsi in chiusura è diventata una grande opportunità di vetrina per gli atleti di vertice e di opzione agonistica per giovani e master. Bravo Fulvio! Anche questa volta hai dimostrato la tua grande capacità manageriale nel contesto di un’insieme piuttosto variegato di interlocutori privati ed istituzionali.

Nei prossimi giorni torneremo a parlare del Club per festeggiare i vincitori delle varie classifiche individuali e di squadra, fare un bilancio complessivo del circuito e dare una prima occhiata al 2021. Nel frattempo cliccando qui, potete trovare tutti risultati di giornata insieme ai due servizi fotografici targati Cappato-Lo Faro.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Dopo l’inizio segnato dai record a San Donato, prima tappa del circuito, il Club del Miglio vuole chiudere nella stessa maniera, sabato prossimo, il 10 ottobre a Pioltello. Solo che stavolta non si parlerà di record mondiali master M45, come quello di Davide Raineri. E nemmeno di record assoluti nazionali, come quello albanese siglato da David Nikolli, o italiano, sfiorato per un pugno di centesimi dal nostro Yeman Crippa.

L’atleta di cui Vi vorrei parlare oggi è Nicola Rocca, in forza al Villa Carcina Athletic Club. Sodalizio che ha come motto “campioni nello sport, campioni nell’inclusione”. Come ci conferma il giovane presidente Andrea Boroni, sempre alla ricerca di atleti paraolimpici da allenare, organizzando degli appositi corsi: “il problema principale è convincerli, perché credono di non farcela, poi quando arrivano al campo tutto diventa più facile”.

Rocca, allenato proprio da Boroni, cercherà di stabilire il nuovo record italiano sul miglio della FISPES, la Federazione Italiana Sport Paraolimpici e Sperimentali, nella categoria T45 ovvero quella che sostanzialmente riguarda gli atleti con amputazioni agli arti superiori.

Non mancherò di tenervi informati sull’esito della prova nella nostra consueta cronaca post gara. Nel frattempo faccio il mio personale in bocca al lupo a Nicola.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Dopo la magica serata di San Donato che Vi avevamo raccontato col mio pezzo e nell’articolo del collega Lorenzini, con record nazionali assoluti e mondiali a livello master, per la seconda tappa 2020 il Club del Miglio si è trasferito oggi 3 ottobre a Lonato del Garda (BS). Come avvenuto l’anno passato, la riunione di atletica è stata disputata presso la Comunità Missionaria Villareggia. Tutte le attività si sono svolte all’esterno ed il pomeriggio parzialmente soleggiato e con temperatura mite, ha agevolato anche le operazioni supplementari previste dai protocolli vigenti in tema di Covid19.

L’istituto ha un bel parco con diverse varietà arboree tra cui pini, palme ed ulivi. Si è corso su un giro da 500 metri tra i vialetti lastricati del parco ed intorno all’edificio centrale. Il tracciato prevedeva una salitella iniziale seguita da contropendenza e poi ancora un tratto in ascesa. Gli esordienti hanno percorso un solo giro, mentre ragazzi e cadetti hanno doppiato, correndo quindi rispettivamente 500 e 1000 metri. La partenza dei miler, prima dei loro tre giri, era stata arretrata quanto bastava a raggiungere i canonici 1609 metri della distanza anglosassone.

Venendo all’aspetto tecnico, i quasi 250 atleti impegnati hanno dato vita a delle serie molto combattute. Segnaliamo solo il migliore tra gli uomini, Francois Marzetta della Don Kenia Runners che ha chiuso in 4’27”22 e tra le donne Lia Tavelli (5’16”26), atleta che correva in casa in quanto tesserata per l’Atletica Lonato. Per tutti gli altri risultati potete cliccare qui.

Il circuito chiuderà sabato 10 ottobre, con lotta al titolo ancora aperta in quasi tutte le categorie individuali. A questo proposito ci auguriamo caldamente che a Pioltello (MI) si ritorni alla composizione delle batterie per categorie master e non per tempi di accredito.

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

 

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

SERVIZIO FOTOGRAFICO

Inizio scoppiettante per l’edizione 2020 del Club del Miglio che nella prima tappa, il 30° Miglio Ambrosiano - 1° Miglio Don kenia Run, ha messo sulla rinnovata pista del Centro Mattei di San Donato Milanese (MI) il meglio dell’atletica italiana insieme ad ospiti stranieri di grande spessore, come ben descritto dall’amico e collega Lorenzini in questo articolo. Da parte mia Vi parlerò invece di giovanili e master, perché anche a questo livello non sono mancati due elementi che rendono felici gli amanti del nostro sport, ovvero quantità e qualità. Per quanto riguarda i numeri, è stato bello vedere circa 400 atleti in pista, tenuto presente che per i motivi ben noti, tutti i più piccoli, ovvero ad esempio la fascia esordienti, quella che di solito riempie l’Arena Civica Milanese in campo e di genitori la tribuna, non hanno potuto partecipare, altrimenti si sarebbe andati tranquillamente a numeri a quattro cifre.

Per quanto riguarda la qualità, non possiamo che cominciare con Davide Raineri (C.S. San Rocchino), capace di migliorare il record mondiale sul miglio categoria M45, portandolo da 4:13:96 a 4:10:30. Record che aveva cercato di conquistare due anni fa in un’altra tappa dal Club a Chiavenna (SO), fallendolo per pochi millesimi e poi aveva successivamente conquistato l’anno scorso nella splendida cornice del Golden Gala, sulla pista dello stadio Olimpico romano. In entrambe le occasioni aveva corso sostanzialmente da solo. Ieri sera invece, inserito nella seconda batteria elite ha sfruttato bene un “trenino” per poi uscire prepotentemente sul rettilineo finale. Miglioramento sensibile e malgrado ciò l’atleta ha confessato che forse avrebbe potuto addirittura fare meglio, ma temendo di “saltare” non aveva osato spingere di più nelle prime fasi della gara. Chapeau ad un quarantasettenne capace di correre i fatidici 1609,34 metri alla media di 2’35” al chilometro!

Oltre al marziano Raineri, venendo ai migliori delle altre categorie master, ecco i loro nomi. A fianco non inseriamo il tempo sul miglio, quello lo potete leggere qui sulla pagina dei risultati (compresi i passaggi cronometrati ai 1500 metri), ma la media al chilometro che rende meglio l’altissima qualità del meeting.

SM: Francois Margetta (DKR) media 2’40”

SM40: Salvatore Gambino (DKR) media 2’45”

SM35: Mattia Bertocchi (DKR) media 2’53”

SM50: Alessandro Marini (Atl. Paratico) media 3’ 03”

SM45: Giuseppe Affabile (Castenaso Celtic Druid) media 3’05

SM55: Massimo Cimato (Road Runner) media 3’14”

SM60: Pasquale Maresca (Alpinistico Vertovese) media 3’17”

SM65: Francesco Macrì (Atl Pavese) media 3’38”

SM70: Rodolfo Rencurosi (Atl Vignate) media 4’05”

SM75: Enzo Capuzzo (AVIS Pavia) media 4’29”

SM80: Oscar Jacoboni (Euroatletica 2002) media 5’27”

A livello giovanile i vincitori, sempre sul miglio sono risultati per i PM Hibraim Jammeh (Pro Patria) e nei JM Abbaoubi Hanvar (Pro Patria). Mentre sui 1000m: CM Manuel Zanini (Atl  Gavirate) e RM Alessandro Casoni (Calcestruzzi Corradini)

Al femminile le migliori sul miglio sono state, nelle rispettive categorie ed in ordine di tempi: SF Giulia Zanne (Atl. BS Metall. San Marco, PF Laura Pellicoro (Bracco), SF35 Lia Tavelli (Atl Lonato), JF Sara Gandolfi (Gisa), SF55 Elena Anna Fustella (Atl Lecco Colombo Costruz), SF40 Ida Barone (Road Runner), SF50 Paola Zaghi (Zeloforamagno), SF55 Lorena Panebianco (Zeloforamagno), SF65 Rosanna Rossi (Iriense Voghera), SF70 Francesca  Cardarulo (Athletic Team), SF75 Teresa De Pace. Mentre sui 1000metri: CF Sofia Camagna (Studentesca San Donato) e RF Alice Minelli (CRAL La Scala).

Mentre magari state pensando per quanti metri potreste correre tenendo la media di Raineri ;-) il Club del Miglio Vi da l’appuntamento per le altre due tappe previste per il 3/10 a Lonato del Garda (BS) e Pioltello (MI) il 10/10.

Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.net

Pubblicato in Cronache
Etichettato sotto

La vita è strana. Permettetemi di cominciare con questo modo di dire di cui spesso si abusa, ma che in questa circostanza è più che mai azzeccato. E’ strana la vita di Fulvio Frazzei e del “suo” Club del Miglio. Dopo il solito enorme lavoro di preparazione dell’edizione 2020, l’emergenza Covid19 aveva cancellato tutto, mettendo in seria discussione lo svolgimento del circuito. La voglia di essere attivi durante il lockdown aveva poi portato al coordinamento di alcune tappe virtuali. La terza, lo scorso giugno, era stata frutto dell’entusiasmo di Matteo Vecchia e del suo team Don Kenya Run. Aveva vinto l’albanese David Nikolli, atleta della Cento Torri Pavia e tra i partecipanti si era cimentato anche il miglior mezzofondista italiano del momento, ovvero Yeman Crippa, che dopo aver vinto un’analoga precedente gara virtuale sui 3000, sempre organizzata da Don Kenya Run, nell’occasione aveva corso solo dopo un durissimo allenamento di quasi 20 chilometri. Ma oramai il discorso tra Crippa e Vecchia era partito, così come la promessa di provarci seriamente, una volta che si sarebbe ritornati alle gare “vere”.

Così è stato, o meglio sarà, il prossimo 5 settembre sulla rinnovata pista del Centro Sportivo Enrico Mattei di San Donato Milanese (MI). La gara rappresenterà la prima delle tre tappe del Club del Miglio 2020. Il 30° Miglio Ambrosiano – 1° Trofeo Don Kenya Run, ospiterà dunque il tentativo di Yeman Crippa d’impossessarsi del record italiano sui 1609,34 metri. David Nikolli farà altrettanto per quanto riguarda il primato albanese, ma non finisce qui. Perché Matteo Vecchia ha invitato due australiani di grande valore ovvero Ryan Gregson e Matthew Rasdem, quindi anche questo record nazionale sarà sotto attacco. Ci sarebbe poi da parlare anche degli altri atleti nella prima serie, compreso delle lepri di grande spessore. Della gara femminile che prevede validissime atlete. Delle seconde serie che seconde saranno solo di nome, in quanto le norme vigenti consentono di correre solo in otto alla volta. Insomma, di una dettagliata analisi tecnica che lascio al collega, nonché valente tecnico, Maurizio Lorenzini in un prossimo articolo. Come spunto di partenza ed augurio, ricordo solo come Crippa abbia recentemente corso i 1500 metri ad una velocità media oltre i 25 km/h, addirittura lievemente superiore a quella fatta registrare nel 1990, in occasione del record sul miglio, dal detentore Genny Di Napoli.

Insomma il Club che ha già nella sua bacheca moltissimi primati master italiani, ma anche stranieri, ora potrebbe diventare testimone di record a livello assoluto. Il tutto per la felicità del patron Fulvio Frazzei che in sinergia con le società organizzatrici o collaboratrici del Miglio Ambrosiano, ovvero Atletica Ambrosiana, Don Kenia Run, Studentesca San Donato e GP Tiremm Innanz, sta duramente lavorando nelle retrovie affinché ogni necessità derivante da una gara nazionale con ospiti internazionali sia soddisfatta. Insieme alle procedure di sicurezza richieste in questa fase di ripartenza agonistica.

Concludo ricordando che a questo evento anche i master e gli atleti delle giovanili possono partecipare, in quanto prima delle serie elite, programmate in serata, già dalle ore 16 ci sarà spazio per tutti. A tal proposito anche tra i master non mancheranno atleti a livello nazionale ed internazionale, come Luigi Ferraris e Davide Raineri che rispettivamente tenteranno di battere il record italiano M40 di 4’19’30 e il record mondiale master M45 di 4’13’96.

Attenzione però: le iscrizioni, tramite il portale FIDAL (accessibile solo dai responsabili delle società sportive), chiuderanno inderogabilmente (senza possibilità nemmeno al campo gara), martedì 1 settembre alle ore 23.59. Successivamente tutti gli iscritti dovranno poi confermare l’iscrizione sempre tramite la pagina FIDAL entro giovedì 3 alle ore 23.59. Le iscrizioni che non verranno confermate, non saranno considerate valide!

Rodolfo Lollini - Redazione Podisti.net

 

 

Pubblicato in Notizie
Etichettato sotto

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina