Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 07, 2020 1332volte

Centri sportivi Lombardia aperti a tutti: che succederà?

Attilio Fontana, governatore Lombardia Attilio Fontana, governatore Lombardia foto regione Lombardia

7 maggio - E’ di poche ore fa l’ordinanza con la quale la regione Lombardia autorizza l’apertura dei centri sportivi e comunque le attività all’aria aperta, che includono numerosi sport. Eravamo ancora a chiederci quanti/quali atleti di interesse nazionale (una lista che si era improvvisamente allargata) potessero accedervi e la Lombardia fa un balzo in avanti. Avanti tutti. Ma è davvero così? Logica direbbe di sì, non sono specificate categorie, ma più volte ci siamo stupiti in merito a disposizioni che hanno richiesto chiarimenti, E chiarimenti dei chiarimenti.

Questo il testo

ART. 1

  1. Le attività sportive individuali all’aria aperta (a titolo esemplificativo e non esaustivo golf, tiro con l’arco, tiro a segno, atletica, equitazione, vela, canoa, attività sportive acquatiche individuali, canottaggio, tennis, corsa, escursionismo, arrampicata sportiva, ciclismo, mountain-bike, automobilismo, motociclismo, go-kart) possono essere consentite nell’ambito dei rispettivi impianti sportivi, centri e siti sportivi, subordinatamente all’osservanza delle misure di cui ai successivi commi del presente articolo.
  2. I gestori di impianti sportivi, di centri sportivi e di siti sportivi che rendono accessibili le aree adibite alla pratica sportiva all’aria aperta, vietano la fruizione di spazi e servizi accessori (ad esempio, palestre, luoghi di socializzazione, bar e ristoranti, docce e spogliatoi), fatto salvo per quanto riguarda i locali di transito necessari agli accessi e i locali adibiti a servizi igienici.
  3. I suddetti gestori, oltre a garantire la corretta e costante sanificazione e igienizzazione degli ambienti al chiuso e dei servizi igienici, devono assicurare il contingentamento degli ingressi, l’organizzazione di percorsi idonei e l’adozione di tutte le misure utili per assicurare il distanziamento sociale e il divieto di assembramento (a titolo esemplificativo prenotazione online o telefonica degli spazi, turnazioni, gestione degli accessi al sito sportivo e dei percorsi degli utenti).
  4. E’ fatto salvo quanto previsto dall’Ordinanza n. 539 del 3 maggio 2020 e in particolare dal punto 1.1 dell’art. 1 sull’utilizzo della mascherina e di altre protezioni individuali.

Questa ordinanza è valida sino al 17 maggio e viene subito da chiedersi quale fosse la necessità di anticipare per così poco tempo; anche perché immagino ci fosse un ragionamento alla base, ovvero vediamo che succede dopo la riapertura delle gabbie (4 maggio) in merito ad un eventuale peggioramento della situazione.

Ma proviamo ad andare oltre.

Parlando della città di Milano e dintorni, quanti sono i centri sportivi aperti? Ricordo che non è così semplice, la norma che vedete sopra, punti 2) e 3) indica una serie di precauzioni da prendere. Se le traducete da un punto di vista operativo è tutt’altro che semplice organizzarsi. Se poi a questo aggiungete che le piste di atletica è altamente improbabile che siano remunerative si capisce bene perché pochi gestori si siano organizzati da quando c’è stato il via libera. 

Su Milano l’unico centro sportivo che si è dotato di regolamento è il XXV Aprile, obbligatorio per definire le regole di ingresso e fruizione:

 estratto dal regolamento del Centro Sportivo XXV Aprile

2) L’accesso sarà consentito per le sessioni di allenamento agli atleti, professionisti e non professionisti riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, CIP e dalle rispettive federazioni, muniti di relativa certificazione che dovranno esibire all’ingresso;  

6) All’interno della pista di atletica sarà ammessa la presenza contemporanea di non più di n.50 utenti (atleti + tecnici); 

Questo è quanto era previsto prima dell’ordinanza attuale, pertanto via libera solo agli atleti di interesse nazionale. Ora il regolamento verrà corretto e ci sarà il via libera a tutti? Solo ai tesserati?

Mi chiedo quanti atleti (di tutte le categorie, inclusi gli amatori, se questo intende l’ordinanza) potranno usufruire di questa nuova disposizione della regione Lombardia, tenendo ben presente che, XXV Aprile a parte, a Milano e dintorni i centri sono attualmente chiusi. Inoltre, la capienza sarà molto ridotta, per via delle limitazioni imposte. 

Chissà se nel resto della regione le cose sono messe meglio, ma anche se i sindaci autorizzeranno l’utilizzo dei centri sportivi; come abbiamo visto più volte le amministrazioni locali sono andate avanti per proprio conto. 

Infine, torno alla domanda: ma era proprio necessario fare un’ordinanza in questo momento e per così pochi giorni?     

 

 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail
 
What do you want to do ?
New mail

1 commento

  • Link al commento Rodolfo Lollini Giovedì, 07 Maggio 2020 23:06 inviato da Rodolfo Lollini

    Quindi in pochi giorni siamo passati dai podisti untori, tenuti a casa o legati con catena non più lunga di 200 metri al liberi tutti, compreso le piste di atletica che non potranno che essere affollate. Francamente non capisco.
    Credo e spero anche che la maggior parte degli amatori continuino a correre all'aperto, ma in luoghi isolati, andando in pista solo se effettivamente necessario. la maggior parte dei "lavori" si possono fare anche altrove.

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Prossime gare in calendario

CLICCA QUI per consultare il calendario completo

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina