Direttore: Fabio Marri

* Per accedere o registrarsi come nuovo utente vai in fondo alla pagina *

Mag 04, 2018 Sebastiano Scuderi 1185volte

Safety & security: e se fosse la burocrazia a uccidere lo sport?

Preparativi a Merate: ci saranno ancora? Preparativi a Merate: ci saranno ancora? Roberto Mandelli

Dopo i tragici fatti di Piazza San Carlo a Torino - oltre 1500 feriti e un morto: però dalle ultimi indagini risulta che fu un evento provocato ad arte, per scopi criminosi, e insomma quanto accadde non era conseguenza dell’assembramento in sé – il 7 giugno 2017 il Capo della Polizia Gabrielli emanò una circolare con le misure a salvaguardia dell’incolumità e della sicurezza delle persone; dodici giorni dopo arrivò la circolare dei Vigili del Fuoco, insomma ci fu una corsa disordinata di iniziative con lo stesso intento, finché il 28 luglio arrivò ai Prefetti dal Ministero dell’Interno la direttiva sulle manifestazioni pubbliche, 20 pagine dense e burocratiche con cui si è cercato di dare un indirizzo comune su due campi fondamentali:

SAFETY = misure di sicurezza preventiva (per tutelare l’incolumità del pubblico)

SECURITY = servizi di ordine e sicurezza pubblica da attuare sul campo (con riferimento prevalente agli eventuali atti delittuosi, attentati ecc.).

La Safety impone all’organizzatore della manifestazione la presentazione di un piano di sicurezza con le seguenti indicazioni:

 

Capienza delle aree di svolgimento con sistemi di rilevazione numerica progressiva ai varchi.

Percorsi separati di accesso e deflusso.

Piani di emergenza con indicazione delle vie di fuga e allontanamento ordinato.

Suddivisione in settori con corridoi centrali e perimetrali.

Squadre di operatori (steward) in grado di gestire e monitorare l’affluenza e prestare assistenza al pubblico.

Spazi riservati alla sosta e manovra dei mezzi di soccorso e servizi accessori.

Aree di primo intervento con assistenza sanitaria.

Impianto di diffusione sonora o visiva con preventivi e ripetuti avvisi indicanti al pubblico la vie di fuga e i comportamenti in caso di criticità.

Eventuali divieti di somministrazione e vendita di alcoolici e/o superalcoolici e altre bevande in vetro e lattina.

Sopralluoghi preventivi e mirati per individuare i punti critici.

 

Già da questa sommaria esposizione appare chiaro il primo problema: l’applicabilità: non si fa distinzione tra la garetta con 100 partecipanti e il Concertone del 1° maggio a Roma. Secondo ancor più grosso problema, il costo aggiuntivo per l’organizzatore, in quanto il Piano di sicurezza, data la sua complessità e delicatezza, deve essere redatto e firmato da un esperto, il cui costo, da una prima stima, non dovrebbe essere inferiore ai mille euro.

Sono insorte le 6200 Pro Loco, che vedono compromesse le loro manifestazioni fino alla sparizione; ma il grido di dolore si leva anche da tutti gli altri organizzatori di eventi, a cominciare dai nostri di podismo, che già fanno miracoli per chiudere in pareggio, e vedono il tutto come una gabella in più, a parte l’impegno burocratico che appare insostenibile.

Le gare podistiche sono una fonte di finanziamento basilare per la FIDAL, almeno per questo urge un intervento autorevole e deciso del Presidente Giomi.

 

------------------------------------

In Appendice collochiamo la “Traccia indicativa” per redigere un Piano di sicurezza: con l’augurio che i normali eventi sportivi-podistici non siano fatti rientrare a forza in una tipologia che chiaramente non appartiene loro, come sembra di arguire da una circolare emanata da un comune della Bassa Veronese che riproduciamo in parte e che disciplina:

Manifestazioni che si svolgono in “luogo all’aperto” (con ciò intendendo “luoghi ubicati in delimitati spazi all’aperto attrezzati con impianti appositamente destinati a spettacoli o intrattenimenti e con strutture apposite per lo stazionamento pubblico”) ad esempio: - trattenimenti danzanti - sagre - manifestazioni musicali o teatrali o concerti - manifestazioni sportive - spettacoli di arte varia - mostre e fiere - esposizioni - circhi, spettacoli ambulanti, luna-park - spettacoli pirotecnici - motoraduni

Non sono soggette, invece, ai controlli della commissione di vigilanza di pubblico spettacolo le manifestazioni che si svolgono in luoghi o spazi all’aperto (es. piazze o aree urbane), nei quali è possibile, di diritto e di fatto, l’accesso ad ogni persona, prive di strutture specificatamente destinate allo stazionamento del pubblico per assistere a spettacoli e/o manifestazioni varie, anche nel caso in cui è previsto l’uso di palchi o pedane per artisti (purché di altezza non superiore a 0,8 m), e/o l’uso di attrezzature elettriche, purché installate in aree non accessibili al pubblico.

------------------------------------------------------------------------------

Traccia indicativa per autorizzazione di manifestazione

 

Evento xxxxxxxx

Comune di yyy

Il Comune di ……………. con ……… predispone il seguente documento di impianto come piano di sicurezza in occasione della manifestazione ………………………………………... che determina una alta affluenza di pubblico.

Il presente documento, approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. … del …………, viene adottato e inviato per conoscenza alla Prefettura di XX, alla Regione YY e alla Città Metropolitana ZZ presso i settori di Protezione Civile.

Attivazione delle procedure:

Le procedure saranno avviate, in accordo con l’Amministrazione Comunale, in quanto la manifestazione prevede un’alta affluenza di pubblico e quindi di rilevante impatto locale.

Lineamenti della manifestazione

La manifestazione si ripete annualmente in ….. edizioni, ………, salvo annullamento da parte del …..; è localizzata nel ………………………………a …………………..(TO) ed è considerata tra le più importanti e complete esposizioni…………………., con lo scopo di …………… (ecc. inserire le altre ev. motivazioni)

Apertura al pubblico

Orario di applicazione …… – ……… con affluenza media di circa ……………………visitatori per edizione che può variare in base alle condizioni atmosferiche.

Parcheggi

Sono presenti nelle vicinanze della mostra aree di sosta di circa …………. posti auto e per i gruppi organizzati, in arrivo con bus superiori a metri …., viene istituito un servizio di navetta gratuito.

Inoltre, sono riservate aree di sosta disabili di facile accesso all’ingresso della manifestazione. 

Viabilità

Il primo gg …………… è considerata una giornata di contenuto flusso di visitatori e, la viabilità di accesso all’area della manifestazione rimane inalterata nella sua fondamentale struttura.

Sabato e domenica …………..la viabilità viene modificata con l’istituzione di un senso unico e con il divieto di sosta e di fermata lungo tutto il tratto stradale interessato, come da allegato (X) e di seguito illustrato:

 A) -Viene richiesto alla Provincia -Settore Viabilità -il rilascio dell’ordinanza sulla SP…………..

 Inserire eventuali Ordinanza del Servizio Esercizio Viabilità o altri Enti (es ANAS, soc. AUTOSTRADE, ecc.)

 Attori

Personale della Provincia : indicare dove sono collocati i vari addetti …… e indicare la mansione .

 Polizia locale: personale dal Comune di ………….. e Comune di ………………..

 Controllo del rispetto delle ordinanze gestito da vigili urbani (il cui numero è stabilito dal Sindaco di ………….. in fase di programmazione della manifestazione) che presteranno servizio con orario 00.00 – ………. .

 Forze dell’ordine: Carabinieri del Comando di ……………

Indispensabile supporto di ordine pubblico e sorveglianza, viabilità e supporto degli operatori.

Comitato Organizzatore dell’evento : con proprio personale e/o soci.

Volontari di protezione civile : associazione XY del Comune di ……………………. indicare dove sono collocati i vari volontari, con compiti di assistenza e informazione alla popolazione su : organizzazione evento, collocazione vie di fuga e piano di emergenza, eventuali indicazioni sulla viabilità alternativa se prevista, distribuzione generi di conforto (acqua ecc. ecc.)

 Assistenza sanitaria: associaz. Sanitarie di (es. CRI o Croce Verde, ecc.) Addetti a presenziare durante l’orario della manifestazione in loco, con un servizio di Pronto Soccorso e un servizio di assistenza a disabili e a persone con difficoltà motorie.

 Sistema di comunicazioni

Le comunicazioni tra gli organi operativi sono strutturate, oltre che dalla telefonia fissa e mobile, da una serie di maglie radio così di seguito descritte:

 1 – L’organizzazione ……………….. opera con portatili radio ……… UHF …… Mhz in comunicazione diretta su n° ……. canali, di cui 1 riservato al collegamento con il responsabile della Protezione Civile.

2 – La maglia radio della Protezione Civile è organizzata con apparati professionali portatili xxxxxxxxxxxxxxxxx   in diretta con ……………………………………………….  

3 – La Polizia Locale, i Carabinieri e la Croce Rossa. oltre che con la telefonia mobile, usufruiscono delle costanti comunicazioni radio poiché sempre operanti a stretto contatto dei volontari di Protezione Civile e operano con le frequenze radio istituzionali. Ec..

 Comunicazioni di Emergenza

La Protezione Civile ass. ………………. gode al proprio interno di Radioamatori ecc. . spiegare ev. Ponti radio e atro….

Inoltre l’ass. ………………… , membro attivo del Coordinamento Provinciale, delle associazioni e gruppi comunali, è in grado di garantire le comunicazioni radio dello stesso Coordinamento, con la struttura istituzionale della Regione

 Rischi e problematiche legati alla viabilità (o legati altri tipi di rischi)

  1. A) -L’accesso all’area della manifestazione prevede parte del transito su tratti di strade Comunali e Provinciali, la tratta del Comune di …………….. comporta una maggiore attenzione causa i restringimenti di carreggiata che possono provocare imbottigliamenti e conseguente congestione del traffico, dentro e fuori paese, in modo particolare tra l’uscita del casello autostradale di …………………….

B)-Per quanto riguarda la tratta provinciale si prevedono rallentamenti dovuti a curve e tornanti ……………..

C)-Le zone adibite a parcheggio offrono spazi in aree verdi all’aperto ma con la limitazione di posti

precedentemente descritti dove l’accesso è previsto in modo decelerato con possibili code. In caso di pioggia,

anche precedenti alla data della manifestazione, il terreno può presentarsi, in alcuni tratti, impraticabile o di

difficile accesso alle auto, con conseguente riduzione del numero dei posti disponibili.

 Soluzioni impiegate alle problematiche dei punti precedenti della viabilità

 Esempi …..

 A) -In previsione di massima affluenza è prevista una squadra di operatori delle Forze dell’Ordine locali che regolano l’afflusso proveniente dal casello autostradale di ………… ad evitare il congestionamento e l’imbottigliamento all’interno delle strade Comunali di ……………..

  1. B) – La tratta di strada Provinciale, prevede il collocamento di divieti di sosta lungo tutto il percorso di

accesso alle aree parcheggi e al tratto dedicato al deflusso delle auto in uscita, al fine di non offrire la

possibilità di restringimenti di carreggiata ed evitare imbottigliamenti.

E’ previsto altresì il transito a senso unico nella direzione di ingresso e di uscita dei veicoli per tutta l’area

coinvolta, dove si costituisce una sorta di anello alla viabilità.

(come descritto nel punto A e B di Viabilità)

  1. C) -L’utilizzo dei parcheggi è gestito con continuità sino ad esaurimento posti e viene segnalata frequentemente la disponibilità rimasta, evitando la congestione del traffico

-Qualora necessario, viene applicato il blocco in ingresso di ………………., prima del congestionamento.

-Per ottimizzare e soddisfare l’accesso del pubblico, vengono segnalati e riutilizzati i posti auto che di volta in volta vengono a liberarsi.

 I punti A-B-C: compiti non affidabili ai volontari ma in carico all’organizzazione dell’evento.

 Elisoccorso

 In caso di necessità di intervento con Elisoccorso 118 è previsto un’area sgombera immediatamente nelle vicinanze della manifestazione, individuata presso ……………………. e presso il campo Sportivo comunale di ……………….

 Emergenza

 Vie di fuga alternative: in caso di blocco di Via ………………………………….. si può optare per Via ………………… oppure ecc. (indicare tutte le via alternative percorribili)

In caso di blocco sulla S.P. ………… , all’incirca al Km …+….. nel tratto compreso tra ……………………

Entrambe le vie di fuga sono sterrate, ma in buone condizioni, tali da permettere comunque una celere evacuazione di eventuali soggetti feriti.

In caso di grave emergenza è stato previsto un Centro Operativo Comunale, momentaneamente presieduto da un responsabile da un funzionario del Comune di …………. e dell’ associazione Protezione Civile “……………….”, situato presso ………………. Municipio/altro, cui potranno affluire celermente tutti i soggetti preposti (Sindaco, Forze dell’Ordine, Protezione Civile, ….responsabile …..)

 Rubrica d’emergenza

 REFERENTI CENTRO OPERATIVO COMUNALE

 Sindaco Tel. 33333333

Vice-Sindaco Tel. 33333333333333

 

  • Forze dell’Ordine : Carabinieri di ………….. Tel. 3333333333330
  • Polizia Municipale: Comune di …………. Tel. 3333333333333333
  • Responsabile ……….. associazione x : Tel. 33333333333333
  • Responsabile associaz. Protezione Civile “………………….. ” Sig. ………………Tel. ………………………
  • Croce Rossa Italiana Tel. 118

 

ALTRI SOGGETTI COINVOLTI

 Responsabile Protezione Civile …………………….. Tel. ……………………..

Vigili del Fuoco Tel. 115

 Cartografia

 Cartografia dell’Area interessata dall’evento ed aree circostanti (soprattutto se sovra-comunali)

  • Cartografia Idonea all’Elisoccorso 118 (piazzola per atterraggio)
    • Cartografia con viabilità ev. interessata

 Lavori preparatori

 Esempio

Vengono predisposte le segnaletiche di divieti di sosta con relative ordinanze, direzione obbligatoria,

indicazione parcheggi, parcheggi riservati ai disabili, fermate navetta, ingressi e uscite dai parcheggi,

barriere new jersey, transenne, bandelle bicolore. Ecc.

1 commento

  • Link al commento Rodolfo Lollini Sabato, 05 Maggio 2018 18:25 inviato da Rodolfo Lollini

    Premesso che proteggere dal terrorismo manifestazioni pubbliche è prticamente impossibile, vorrei solo precisare che Gabrielli in relatà nno si è inventato nulla, come da lui stesso ammesso in una recente intervista al Corriere della Sera. Ha solo elencato le norme vigenti che nessuno applicava e che di fatto rendono a sua volta quasi impossibile organizzare una gara podistica, se applicate

    Rapporto

Lascia un commento

I commenti sono a totale responsabilità di chi li invia o inserisce, del quale restano tracciati l'IP e l'indirizzo e-mail. 

Podisti.Net non effettua alcun controllo preventivo né assume alcuna responsabilità sul contenuto, ma può agire, su richiesta, alla rimozione di commenti ritenuti offensivi. 
Ogni abuso verrà segnalato alle autorità competenti.

Per poter inserire un commento non è necessario registrarsi ma è sufficiente un indirizzo e-mail valido.
Consigliamo, tuttavia, di registrarsi e accedere con le proprie credenziali (trovi i link in fondo alla pagina).
In questo modo potrai ritrovare tutti i tuoi commenti, inserire un tuo profilo e una foto rendere riconoscibili i tuoi interventi.

Ultimi commenti dei lettori

Vai a inizio pagina